ProPublica su Whatsapp: "Facebook potrebbe leggere le conversazioni private"

ProPublica su Whatsapp: 'Facebook potrebbe leggere le conversazioni private'
di

Un nuovo rapporto dell'associazione no profit ProPublica riferisce che Facebook potrebbe in qualche modo essere in grado di visualizzare il contenuto dei messaggi di Whatsapp, il che ufficialmente non sarebbe possibile visto che le conversazioni sono protette dalla crittografia end-to-end.

Il rapporto fa riferimento all'analisi dei metadati, un sistema utilizzato dall'azienda per cercare di rilevare i messaggi "problematici" senza conoscerne i contenuti. ProPublica riferisce che anche direttamente i moderatori sarebbero in grado di "esaminare i messaggi, le immagini ed i video" inviati dagli utenti.

Nel lungo articolo di ProPublica vengono smentite le dichiarazioni pubbliche di Facebook sulla crittografia-end-to-end.

"WhatsApp ha più di 1.000 dipendenti a contratto che riempiono gli uffici ad Austin, Texas, Dublino e Singapore, dove esaminano milioni di contenuti inviati dagli utenti. Seduti ai computer in pod organizzati per incarichi di lavoro, i lavoratori utilizzano uno speciale software di Facebook per vagliare flussi di messaggi privati, immagini e video che sono stati segnalati dagli utenti di WhatsApp come impropri e quindi vagliati dai sistemi di intelligenza artificiale dell'azienda" si legge nel rapporto secondo cui "questi dipendenti analizzano qualsiasi cosa lampeggi sul loro schermo in meno di un minuto".

"Molte delle affermazioni dei moderatori di contenuti che lavorano per WhatsApp fanno eco a una denuncia confidenziale presentata l'anno scorso alla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti. La denuncia, ottenuta da ProPublica, descrive in dettaglio l'ampio uso da parte di WhatsApp di lavoratori esterni, sistemi di intelligenza artificiale e informazioni sull'account per esaminare messaggi, immagini e video degli utenti. La denuncia sostiene che le affermazioni della società di proteggere la privacy degli utenti sono false. "Non abbiamo visto questa denuncia", ha detto il portavoce della società. La SEC non ha intrapreso alcuna azione pubblica al riguardo ed un portavoce dell'agenzia si è rifiutato di commentarla" continua il rapporto secondo cui i moderatori di Whatsapp lavorerebbero in condizioni si massima segretezza ad una paga da 16,50 Dollari all'ora.

Ma come partono tali analisi? Lo spiega, in un altro stralcio del rapporto, ProPublica:

"Poiché il contenuto delle chat WhatsApp è crittografato, i sistemi di intelligenza artificiale non possono scansionare automaticamente tutte le conversazioni, le immagini e i video, come fanno su Facebook e Instagram. I moderatori di WhatsApp ottengono l'accesso a contenuti privati ​​quando gli utenti premono il pulsante "segnala" sull'app, identificando un messaggio come presunta violazione dei termini di servizio della piattaforma. Questo inoltra cinque messaggi - quello presumibilmente offensivo insieme ai quattro precedenti nello scambio, comprese eventuali immagini o video - a WhatsApp in forma non codificata", secondo gli ex ingegneri e moderatori di WhatsApp.

In risposta all'articolo, un portavoce di Facebook ha affermato che "sviluppiamo WhatsApp in modo da limitando la raccolta dati e creando strumenti per prevenire lo spam, indagare sulle minacce e bloccare coloro che sono coinvolti in abusi, anche in base alle segnalazioni che riceviamo. Questo lavoro richiede uno sforzo straordinario da parte di esperti di sicurezza e di un apprezzato team di fiducia e sicurezza che lavora instancabilmente per rendere le conversazioni private”. Lo stesso portavoce ha anche precisato che WhatsApp ha reso disponibili nuove funzionalità per la privacy, inclusi "maggiori controlli su come i messaggi delle persone possono scomparire" o essere visualizzati solo una volta: "sulla base del feedback che abbiamo ricevuto dagli utenti, siamo sicuri che le persone capiscano che quando fanno segnalazioni a WhatsApp riceviamo i contenuti che ci inviano".

Proprio sulla privacy, Whatsapp oggi ha annunciato un'importante nuova funzione che dovrebbe arrivare prossimamente.

FONTE: 9to5mac
Quanto è interessante?
6