I prossimi telescopi spaziali andranno a sostituire Hubble? Non necessariamente

I prossimi telescopi spaziali andranno a sostituire Hubble? Non necessariamente
di

Il telescopio spaziale Hubble è uno degli strumenti più importanti dell'umanità. Secondo quanto affermato dall'astronomo Garth Illingworth, che è recentemente intervenuto al 235° Meeting dell'American Astronomical Society.

Dal suo lancio nel 1990, gli astronomi hanno usato Hubble per osservare l'Universo primordiale, scoprire come si formano i pianeti, catturare alcune delle immagini più impressionanti del cosmo e tantissimo altro. Nei prossimi anni due nuovi telescopi spaziali saranno lanciati dalla Terra per scrutare i meandri del cosmo.

Questi strumenti non hanno lo scopo di sostituire completamente Hubble, ma lavoreranno, invece, insieme. Stiamo parlando del James Webb Space Telescope (JWST), che dovrebbe essere lanciato nel marzo 2021, e del Wide Field Infrared Survey Telescope (WFIRST), che dovrebbe essere lanciato intorno al 2025. Molti ritengono che questi nuovi telescopi siano destinati a sostituire completamente Hubble, ma il piano della NASA è di far funzionare il loro strumento il più a lungo possibile.

"Il telescopio James Webb ridurrà l'interesse per Hubble?" domanda Illingworth durante il suo intervento. "Non a mio avviso." Hubble ha la capacità di osservare l'Universo alla luce ultravioletta, in quella visibile e nell'infrarosso. I prossimi due telescopi, invece, avranno capacità differenti e lavorando insieme forniranno dati più completi. Alla fine, però, anche il telescopio spaziale Hubble andrà in pensione, così come accadrà allo Spitzer Space Telescope al termine di questo mese. Fin quando ciò non si verificherà, però, Hubble continuerà a produrre preziosi dati scientifici.

FONTE: astronomy
Quanto è interessante?
3