Le proteste in Cina inguaiano Apple: grossi problemi con le vendite di iPhone 14 Pro

Le proteste in Cina inguaiano Apple: grossi problemi con le vendite di iPhone 14 Pro
di

Le proteste nello stabilimento Foxconn di iPhone 14 stanno mettendo in seria difficoltà Apple con le vendite di iPhone 14 Pro e 14 Pro Max, in un periodo da sempre florido: quello natalizio. A spiegarlo in una nota è l’analista Ming-Chi Kuo.

In una nota, Kuo ha affermato che la produzione di iPhone nello stabilimento di Zhengzhou è stata significativamente influenzata dalle proteste dei lavoratori che si sono mobilitati per ottenere condizioni migliori. La fabbrica a quanto pare ha ridotto del 20% le sue spedizioni di iPhone previste per il quarto trimestre del 2022, a 70-75 milioni di unità rispetto ad una richiesta di mercato di 80-85 milioni.

A dicembre la situazione dovrebbe migliorare ed il tasso medio di utilizzo dell’impianto dovrebbe passare dal 20 al 30-40%, ma non basterà per soddisfare la domanda e molti utenti resteranno senza iPhone 14 Pro sotto l’albero.

Kuo ritiene anche che i problemi di produzione potrebbero portare ad entrate inferiori per Apple nell’ultimo trimestre dell’anno, andando ad intaccare il bilancio. A pesare sarà però anche la recessione, che potrebbe far svanire la domanda.

Su queste pagine qualche giorno fa abbiamo spiegato dove trovare iPhone 14 Pro e Pro Max per Natale, dal momento che sul sito web Apple le stime di consegna vanno ben al di la del periodo di Natale.

FONTE: macrumors
Quanto è interessante?
4