Qual è la differenza tra un lago e uno stagno? Rispondere è più difficile del previsto

Qual è la differenza tra un lago e uno stagno? Rispondere è più difficile del previsto
di

Sarete molto sorpresi dal sapere che scientificamente parlando non esiste una differenza tra lago e stagno. Tra le poche differenze, uno stagno ha un ricircolo d'acqua inferiore a quello di un lago e pertanto l'acqua diventa - appunto - più "stagnante", andando a creare un ecosistema sicuramente più particolare.

In particolare, il Geographic Names Information System (GNIS), database sponsorizzato dal governo degli Stati Uniti che ha l'obiettivo di creare uno standard per quanto riguarda la denominazione delle caratteristiche geografiche, definisce un lago come un "corpo naturale di acque interne". Questa descrizione può valere anche per gli stagni.

Solitamente gli addetti ai lavori distinguono i due specchi d'acqua parlando di dimensioni: un lago copre un'area più grande, mentre gli stagni solitamente hanno dimensioni inferiori. I limnologi, ovvero gli scienziati che si occupano di studiare le caratteristiche chimiche, fisiche e biologiche delle acque ferme, danno una possibile soluzione al quesito.

Questi esperti si riferiscono in modo "non ufficiale" agli stagni come un "corpo idrico in cui crescono piante radicate" e poco profondo abbastanza piccolo da consentire alla luce solare di brillare sul fondo. Da questo punto di vista i laghi sono troppo profondi, sia per consentire la presenza di piante radicate, sia per osservare il fondale.

Un altro punto fondamentale è la temperatura: i laghi hanno temperature calde e fredde stratificate tra gli strati nei mesi estivi (quindi la temperatura non è uniforme), mentre gli stagni di solito hanno temperature costanti. A proposito, sapete che esistono perfino dei "laghi killer"? Mentre altri diventano improvvisamente di colore rosa.

Quanto è interessante?
3