Qual è il peso dell'anima? 21 grammi? Si tratta di una grande bugia

Qual è il peso dell'anima? 21 grammi? Si tratta di una grande bugia
di

Quello sull'anima è un discorso particolare: la scienza non può provare la sua esistenza e gli scienziati non possono neanche trovarla, ma allora come facciamo a sapere che il suo peso si aggira attorno ai 21 grammi? Tutto per "merito" dei controversi esperimenti di un dottore, Duncan MacDougall, del secolo scorso.

Il dottore collaborò con la Dorchester's Consumptives' Home, un ospedale di beneficenza per le persone con tubercolosi in fase avanzata, malattia al tempo incurabile. Quello che stava facendo MacDougall, in poche parole, era misurare il peso prima e dopo la dipartita del malato. Il primo paziente del dottore morì il 10 aprile 1901 e improvvisamente la bilancia ebbe un calo di 21,2 grammi.

Da qui nacque la leggenda del peso dell'anima di 21 grammi. Tuttavia MacDougall "truffò" un po' tutti, poiché il paziente numero due perse solo 14 grammi di peso, il terzo 28,3 g, nel caso del quarto paziente la "bilancia non era ben calibrata", mentre il quinto perse soltanto 10,6 grammi. Insomma, il campione del medico - oltre a dare risultati estremamente diversi - era troppo piccolo.

MacDougall provo gli stessi risultati con 15 cani, ma quest'ultimi non persero alcun peso (da qui la convinzione che i cani non abbiamo un'anima). Ovviamente anche all'epoca la notizia venne trattata con un certo scetticismo, soprattutto perché i medici sapevano che il peso mancante era dovuto a processi naturali, come ad esempio a causa della sudorazione del corpo dopo la morte e della più alta temperatura del sangue in vita.

Gli studi del medico si diffusero a macchia d'olio, rimanendo impressi nella cultura popolare fino ad oggi. L'anima pesa 21 grammi? Scientificamente parlando, no. Nel frattempo ecco com'era composta l'anima di una persona secondo gli egizi.

Quanto è interessante?
2