Qual è stato il taglio di banconote più contraffatto del 2019 secondo la BCE?

Qual è stato il taglio di banconote più contraffatto del 2019 secondo la BCE?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il lavoro del falsario fa parte di quella schiera di occupazioni non propriamente ben viste dalla nostra società che difficilmente spariranno mai del tutto: dalle lire all'euro, il mondo della contraffazione non ha mai smesso di impegnarsi per mettere in circolazione riproduzioni quanto più somiglianti possibile.

Certo, come in ogni altro genere di lavoro anche in questo caso bisogna fare dei distinguo: alcune banconote, infatti, tendono mediatamente a veder circolare molte "gemelle" non autorizzate in più rispetto agli altri tagli disponibili.

Ma qual è, dunque, il taglio di banconota preferito dai falsari? Stando ai dati rilasciati dalla BCE ci sarebbe infatti una banconota particolarmente amata dai contraffattori, almeno a giudicare dalla quantità di cloni che è possibile trovare in giro.

Si tratta del taglio da 50 euro, al quale spetta quindi questo ben poco ambito primato: delle 559mila banconote false ritirate dal mercato nel 2019, infatti, un buon 75% era costituito da banconote da 20 e 50 euro (di queste ultime, in particolare, si contano ben 250mila esemplari).

Insomma, occhio alle banconote da 50 euro: la possibilità di ritrovarsi in mano una brutta sorpresa è sempre dietro l'angolo e l'attenzione non è mai troppa. A proposito di cartamoneta, intanto: ecco cosa nasconde la nuova banconota da 50 sterline con il volto di Alan Turing.

Quanto è interessante?
3