Qualcomm al lavoro su nuovo sensore impronte digitali a ultrasuoni: che salto di qualità!

Qualcomm al lavoro su nuovo sensore impronte digitali a ultrasuoni: che salto di qualità!
di

Dopo il reveal del chipset Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1 avvenuto a inizio dicembre, il produttore statunitense ha deciso di mostrare al pubblico gli ultimi progressi con il sensore di impronte digitali 3D a ultrasuoni Sonic Max, nuova generazione per l’autenticazione in sicurezza che garantirà vantaggi non indifferenti.

Qualcomm stessa descrive la tecnologia in questione con le seguenti parole: “Utilizzando le onde sonore per leggere due dita contemporaneamente, il nostro sensore Qualcomm® 3D Sonic Max trasmette un impulso ultrasonico contro le dita. La riflessione dell'impulso 3D crea una riproduzione dettagliata delle impronte digitali, scansionate con prestazioni di sicurezza più elevate. Per progettare uno smartphone full-screen i produttori devono utilizzare tecnologie innovative, e il sensore di impronte digitali sotto lo schermo è una di queste. [Grazie a 3D Sonic Max] gli smartphone potrebbero raggiungere dunque un rapporto schermo-corpo più elevato”.

Si notano dunque i seguenti vantaggi: innanzitutto, una maggiore sicurezza garantita dalla capacità di lettura di caratteristiche tridimensionali come pori delle dita, scanalature e altro ancora. In aggiunta, la nuova tecnologia opera correttamente e rapidamente anche nel caso di dita bagnate (da sudore o acqua che sia), umidità, polvere o altri elementi che normalmente comprometterebbero gli attuali sensori.

Un ruolo importante in questo salto di qualità lo ha avuto l’aumento dell’area di rilevamento, teoricamente “17 volte più grande del prodotto originale”: questo dettaglio fa sì che il sensore raccolga immediatamente un vasto numero di dati biometrici per sbloccare con estrema velocità il telefono. Inoltre, è possibile rendere il tutto ancor più sicuro optando per l’autenticazione con due impronte digitali, utile in particolare nel caso dei più piccoli internauti che necessiteranno della presenza di un adulto per accedere al dispositivo.

In poche parole, il sensore di impronte digitali 3D Sonic Max promette davvero bene e la sua dotazione sugli smartphone non dovrebbe essere così distante. Insomma, occhi aperti per ogni novità al riguardo!

Nel mentre si discute anche del possibile arrivo a maggio 2022 del chipset Snapdragon 8 Gen2 o Snapdragon 8 Gen1+.

FONTE: Qualcomm
Quanto è interessante?
1