Qualcomm non molla e accusa Apple di aver rubato e fornito a Intel i segreti dei suoi chip

Qualcomm non molla e accusa Apple di aver rubato e fornito a Intel i segreti dei suoi chip
di

Qualcomm ha accusato Apple di aver rubato segreti commerciali e di averli forniti a Intel. Questo è quanto emerge dall'articolo di oggi dei colleghi di CNBC, che riapre la diatriba tra le due aziende dopo la rottura e le accuse dello scorso anno.

Infatti, già lo scorso novembre 2017, Qualcomm aveva accusato Apple di aver condiviso con Intel informazioni riservate e non divulgabili. Questo, unito ad altri problemi interni, ha poi portato alla rottura tra le due società a luglio 2018. In quell'occasione, un portavoce del produttore di chip aveva dichiarato: "Apple ha intenzione di usare unicamente i modem prodotti dai nostri competitor nei prossimi iPhone, e non più quelli di Qualcomm". Il riferimento è chiaramente legato a Intel, che ha recentemente collaborato con Apple.

Ora, però, l'accusa entra più nello specifico, con Qualcomm che sostiene che la società di Cupertino abbia fornito all'azienda di Santa Clara dei segreti legati ai suoi chip, che sarebbero poi stati utilizzati da quest'ultima. In particolare, stando a quanto riportato da Engadget, ora la società produttrice di chip avrebbe delle "prove" in mano: la cronologia del codice sorgente, con Qualcomm che sostiene che sia evidente l'uso di suoi brevetti e che il tutto sia stato fatto per consentire a Intel di risolvere i recenti problemi che hanno causato malfunzionamenti dei suoi chip su dispositivi iPhone.

"L'uso illegale dei preziosi segreti commerciali di Qualcomm per cercare di aiutare un concorrente a rimettersi in piedi danneggia gravemente noi e non dobbiamo permettere loro di continuare", ha dichiarato ai microfoni di CNBC il consigliere generale di Qualcomm, Donald Rosenberg.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
4

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it

Qualcomm non molla e accusa Apple di aver rubato e fornito a Intel i segreti dei suoi chip