Quanto odio c'è online? Il rapper Junior Cally mostra quante persone seguono i dissing

Quanto odio c'è online? Il rapper Junior Cally mostra quante persone seguono i dissing
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Qualche tempo fa, vi abbiamo riportato i pareri di una psicologa in merito all'aggressività che le persone riversano online. Ebbene, ora finalmente anche un rapper italiano famoso ha deciso di parlarne apertamente con il suo pubblico, cercando di portare un messaggio ben preciso: non seguite l'odio.

In particolare, il noto rapper Junior Cally ha deciso, in comune accordo con gli altri partecipanti all'iniziativa, di sfruttare la portata mediatica del suo canale ufficiale Instagram e di coinvolgere anche i rapper Highsnob e Nerone, il produttore Andry The Hitmaker, gli YouTuber Arcade Boyz e diverse altre persone influenti nel mondo del rap e in generale della musica italiana.

Per chi non lo sapesse, i rapper continuano da anni a "farsi la guerra" tra di loro, sia attraverso canzoni con insulti più o meno velati che proprio attraverso le Storie di Instagram. Questi episodi passano spesso in sordina alla televisione, ma il pubblico più giovane conosce molto bene i diretti interessati e si lascia coinvolgere da quanto viene detto dai loro idoli, che spesso utilizzano comportamenti non esattamente da prendere come esempio.

Per questo motivo, il succitato collettivo ha organizzato un finto dissing (così vengono chiamate queste "guerre") in cui Junior Cally e Mike Highsnob se ne dicevano di tutti i colori per via di un presunto "follow" di Instagram rimosso. Successivamente, sono subentrate anche le altre persone, che si schieravano con l'una o con l'altra parte. Insomma, sembrava essere una di quelle solite storie che abbiamo descritto in precedenza.

Tuttavia, dopo diversi giorni in cui i due portavano avanti questa "battaglia", è stato annunciato che in realtà Junior Cally e Mike Highsnob avevano già pronto un brano insieme, prodotto da Andry The Hitmaker. I rapper hanno dichiarato che uno dei loro obiettivi era quello di far capire ai ragazzini quanto l'odio generasse attenzione, spiegando loro che questo non è positivo e invitandoli a lasciar perdere i "teatrini" di questo tipo.

Per far capire meglio la questione, Junior Cally ha condiviso i numeri fatti generare dal dissing: 666604 visite al profilo nei 7 giorni coinvolti ("Promozione quanto una TV", fa notare il rapper) e ben 15 milioni di impression (visualizzazioni di post e storie, incrementate di oltre 5,7 milioni rispetto alla settimana precedente). Insomma, numeri da capogiro che fanno ben comprendere quanto il pubblico voglia vedere queste cose.

Qualcuno potrebbe chiaramente obiettare che la "finta guerra" sia stata messa in atto dai due per promuovere il loro nuovo singolo. Ebbene, Junior Cally e Highsnob non lo nascondono e anzi lo dichiarano apertamente, ma va comunque riconosciuta loro la volontà di portare un messaggio di coesione piuttosto che di scontro, come spesso si vede sui social network. Oltre a questo, per i genitori in ascolto, Cally è uno dei pochi rapper che ha più volte ribadito forte e chiaro che le droghe non fanno bene, portando questo messaggio anche sul palco del Capodanno di Canale 5, pur con una frase che ha creato un po' di "polemiche" online per i termini utilizzati in diretta.

Quanto è interessante?
3
Quanto odio c'è online? Il rapper Junior Cally mostra quante persone seguono i dissing