di

Un'intera orchestra italiana, tra cui spicca il celebre tenore Andrea Bocelli, è stata diretta da un robot. É successo durante un gala di beneficenza tenuto nel corso del primo International Robotic Festival. "Una performance di una precisione che non pensavo possibile in un robot".

Trai brani proposti e diretti dal robottino YuMi (You and Me) anche la Donna è mobile, tratto dal Rigoletto di Verdi. YuMi è un robot cooperativo dotato di due arti presentato ufficialmente nel 2015. É pensato per collaborare con gli uomini "fianco a fianco" in una serie di mansioni diverse.

Non si tratta della prima volta che un robot dirige un'orchestra, ci aveva già provato con successo anche un robot di Honda chiamato Asimo. Questa volta però si parla di un lavoro encomiabile che ha stupito anche i musicisti, a partire dal direttore d'orchestra Andrea Colombini, sulla base delle cui movenze è stata progettata e studiata anche la performance di YuMi: "La gestualità di un direttore d'orchestra sono state riprodotte ad un livello tale che non pensavo possibile", ha commentato sbigottito il maestro. "YuMi si muove in maniera fluida, con un tocco incredibilmente delicato ed espressivo".

Affianco ad Andrea Boceli, nel corso della performance, anche il soprano Maria Luigia Borsi e l'orchestra Filarmonica di Lucca.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
7