Questo supercomputer è custodito in una chiesa del XIX secolo

Questo supercomputer è custodito in una chiesa del XIX secolo
di

Il venticinquesimo supercomputer più potente al mondo è custodito in una location davvero suggestiva: una chiesa del diciannovesimo secolo. MareNostrum, una macchina da oltre 40 milioni di dollari, è stato usato negli anni per ricerche nel campo dell'astrofisica e dello studio del genoma umano.

Marenostrum si trova a Barcellona, nella bellissima chiesa sconsacrata di Torre Girona, al Politecnico dell'Università della Catalogna— racconta Motherboard in un interessante reportage.

Originalmente la macchina, che esiste ed è disponibile per l'accesso da remoto fin dal 2005, era tenuta in una sede diversa, sempre all'interno del campus. All'epoca con la sua potenza, che permetteva di svolgere 42.35 trilioni di operazioni al secondo, era uno dei supercomputer più potenti d'Europa, e del mondo.

Il computer è stato aggiornato nel tempo, per aumentare ulteriormente il suo potere computazionale, e la facoltà si è presto trovata nelle condizioni di non avere sufficiente spazio per la macchina. Da qua l'idea di trasferirlo all'interno della spaziosa chiesa nel 2013 —creando il datacenter più bello del mondo, verosimilmente.

La chiesa di Torre Girona è stata restaurata per lo scopo: il suolo è stato rinforzato, scrive sempre Motherboard, per riuscire a sopportare l'ingente peso della macchina. Inoltre Marenostrum è stato inserito all'interno di una teca protettiva di vetro, per mantenere le temperature ad un livello idoneo per il suo corretto funzionamento.

Quanto è interessante?
6
Questo supercomputer è custodito in una chiesa del XIX secolo