Radiazioni dei telefoni cellulari potrebbero disturbare gli insetti, secondo uno studio

Radiazioni dei telefoni cellulari potrebbero disturbare gli insetti, secondo uno studio
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Oltre ai pesticidi e alla perdita di habitat, la maggiore esposizione alle radiazioni elettromagnetiche molto probabilmente sta avendo un impatto negativo sul mondo degli insetti, secondo un nuovissimo studio, che deve ancora essere sottoposto a revisione paritaria, presentato a Stoccarda.

In poche parole, le radiazioni dei telefoni cellulari potrebbero aver contribuito al drammatico declino delle popolazioni di insetti osservato in gran parte dell'Europa negli ultimi anni. L'analisi di 190 studi scientifici è stata effettuata dalla Nature and Biodiversity Conservation Union (NABU) e da due organizzazioni indipendenti. Sono 83 gli studi ritenuti scientificamente rilevanti, mentre 72 hanno dimostrato che le radiazioni hanno avuto un effetto negativo su api, vespe e mosche.

Di quali effetti stiamo parlando? Da una ridotta capacità di navigazione a causa del disturbo dei campi magnetici al danno al materiale genetico e alle larve. I telefoni cellulari e le radiazioni Wi-Fi, inoltre, aprono i canali del calcio in alcune cellule, il che significa che assorbono più ioni di calcio. Questo può innescare una reazione biochimica a catena in queste creature, interrompendo i ritmi circadiani e il sistema immunitario.

"Lo studio mostra che dobbiamo tenere gli occhi aperti in tutte le direzioni quando si analizzano le cause del drammatico declino degli insetti", ha dichiarato Johannes Enssle, capo della NABU. "L'argomento è scomodo per molti di noi perché interferisce con le nostre abitudini quotidiane e ci sono potenti interessi economici dietro la tecnologia di comunicazione mobile", afferma infine il ricercatore.

FONTE: phys
Quanto è interessante?
4