di

Nelle ultime ore ha suscitato molto interesse da parte degli utenti un video pubblicato nel fine settimana in cui su YouTube vengono confrontate le prestazioni di un iPhone 6s prima e dopo la sostituzione della batteria, dimostrando in tempo reale le modifiche alle prestazioni dei cellulari a seguito della disattivazione del software di Apple.

Il filmato è stato pubblicato da Bennett Sorbo, e mostra un iPhone 6s, probabilmente con una cella della batteria esaurita, che viene messa alla prova su diversi compiti: l'apertura di un'applicazione, la navigazione sul web, dei giochi e la visualizzazione dei video. Il tutto viene quantificato con un test benchmark di Geekbench, uno dei più precisi ed affidabili.

Sulla destra viene mostrato lo stesso iPhone 6s, ma dopo aver sostituito la batteria, disabilitando di fatto il sistema messo su da Apple e che rallenta le prestazioni degli smartphone per evitare picchi di tensione che potrebbero causare blocchi e rallentamenti improvvisi. Sorbo, tuttavia, non specifica se la procedura sia stata eseguita direttamente da Apple o da un rivenditore terzo.

Con la sua batteria originale, potenzialmente esaurita, l'iPhone di Sorbo ha completato tutto il test in 5 minuti e 45 secondi, un tempo più lungo rispetto ai 4 minuti e 33 secondi registrato dall'iPhone 6s con la nuova e batteria.

Oltre al tempo, i dati benchmark sono quanto mai indicativi. Con la cella quasi esaurita, l'iPhone ha registrato un punteggio single-core di 1437 punti e multi-core di 2485. Con la nuova batteria, l'iPhone ha ottenuto un punteggio di 2520 e 4412, rispettivamente. Una differenza netta e significativa.

La funzione, ricordiamolo, sarà disattivabile a partire da iOS 11.3, la nuova versione del sistema operativo mobile di Apple che dovrebbe essere disponibile a partire dalla prossima primavera, ed includerà proprio uno switch per disabilitare il sistema di power management.

Quanto è interessante?
4