Razer Project Hazel: prima mascherina di protezione N95 con gli RGB

Razer Project Hazel: prima mascherina di protezione N95 con gli RGB
di

Razer si sa, inserirebbe dei LED dappertutto, anche sulle carte di credito. Il prodotto che è stato presentato al CES 2021 però va ben oltre la semplice funzione estetica. Contrariamente a quanto si possa pensare, le nuove mascherine N95 Razer Project Hazel sono state progettate per una sicurezza estrema.

Oltre ai canonici LED RGB compatibili con Razer Chroma posti ad anello intorno ai filtri N95 infatti, il nuovo concept di Razer punta a massimizzare i livelli di protezione individuale attraverso la combinazione dell'utilizzo di filtri usa e getta, un sistema di ventilazione attiva e una custodia protettiva in grado di effettuare la sanificazione della mascherina attraverso i raggi UV, oltre a fungere da Power Bank per il ventilatore.

La mascherina smart di Razer è fatta interamente in plastica trasparente, resistente agli schizzi e ai graffi. Il comfort è ovviamente al primo posto, con supporti in materiale soft per le zone a contatto con la pelle ed elastici regolabili. Il sistema di ventilazione assicura un'aderenza a tenuta d'aria, oltre che il raffreddamento attivo e un ottimale ricircolo dell'aria con eliminazione della CO2.

L'ultima feature, ma non per importanza, è sicuramente l'implementazione di un microfono per l'amplificazione della voce dell'indossatore, per garantire una migliore comunicazione con gli altri.

Project Hazel al momento è ancora in fase di sviluppo, per quanto siano stati già mostrati i primi hands-on, e al momento non è dato sapere se e quando raggiungeranno il mercato consumer.

Grandissimo plauso per un'azienda che, dall'inizio della pandemia, non è certamente rimasta a guardare. Ricordiamo che Razer è stata una delle prime aziende a riconvertire le proprie fabbriche per produrre mascherine per beneficienza.

FONTE: GAMESPOT
Quanto è interessante?
1
Razer Project Hazel: prima mascherina di protezione N95 con gli RGB