Il razzo indiano SSLV ha immesso due satelliti in un'orbita assurda, facendoli distruggere

Il razzo indiano SSLV ha immesso due satelliti in un'orbita assurda, facendoli distruggere
di

Il 7 agosto 2022 il razzo indiano Small Satellite Launch Vehicle (SSLV) dell'India ha effettuato il suo primo volo inaugurale, portando in orbita un piccolo carico composto da due satelliti. Tutto è filato liscio nella prima parte della missione, ma poi qualcosa è andato storto.

Lo Small Satellite Launch Vehicle è decollato dal Satish Dhawan Space Center sulla costa sud-orientale dell'India nella notte tra sabato e domenica (in Italia erano già le 05:38 di domenica mattina quando è avvenuto il lancio). Il vettore è un lanciatore leggero composto da tre stadi a combustibile solido e un piccolo quarto stadio a combustibile liquido, chiamato VTM.

La notte tra il 6 e il 7 agosto, quindi, tutto è filato liscio per buona parte della missione, almeno stando a quanto riferito dai funzionati della Indian Space Research Organization (ISRO). Il carico utile era composto da due piccoli satelliti e sarebbero stati immessi in un'orbita circolare intorno alla Terra a circa 365km di quota.

Purtroppo, le brutte notizie sono iniziate ad arrivare qualche momento dopo lo spegnimento dell'ultimo stadio del razzo, indicando una netta perdita di dati e di comunicazione. Secondo quanto notato dai primi nuovi calcoli, i due satelliti sarebbero stati rilasciati involontariamente in un'orbita ellittica incredibilmente instabile (con apogeo a 365 km e perigeo a 76km circa dalla Terra). Con questi numeri nessuno oggetto rimane a lungo nello Spazio, e dopo qualche ora i satelliti sono rientrati, bruciando nell'atmosfera.

"Le prestazioni dell'intero veicolo erano molto buone all'inizio, ma alla fine ha lasciato i due satelliti nell'orbita sbagliata" queste le parole del presidente dell'ISRO S. Somanath in una dichiarazione video dopo l'accaduto. "I satelliti sono stati collocati in un'orbita ellittica al posto di un'orbita circolare".

Dopo circa 5 ore dal lancio la ISRO ha ufficialmente dichiarato fallita la missione e aperto un'indagine sull'accaduto. Gli esperti hanno il forte sospetto che qualcosa non abbia funzionato nel quarto stadio, il VTM. "Questo problema relativo all'SSLV è stato identificato, ma lo approfondiremo. Il sistema ha una carenza che dobbiamo esaminare con molta attenzione".

Non è la prima volta che l'India ha a che fare con questo genere di problemi: l'anno scorso un razzo indiano ha subìto un guasto catastrofico.

FONTE: SpaceNews
Quanto è interessante?
3