"Red Friday" per il mercato criptovalute: giornata negativa per Bitcoin, Ethereum e Solana

'Red Friday' per il mercato criptovalute: giornata negativa per Bitcoin, Ethereum e Solana
di

Dieci giorni fa il mercato criptovalute ha visto Bitcoin ed Ethereum scendere di oltre il 10%, raggiungendo però quote ancora interessanti. Nella giornata odierna del Black Friday 2021, invece, il colore è ancor più rosso: i cali sono sempre del 10%, ma i valori al cambio si fanno già bassi rispetto agli ultimi record.

Dal periodo di massimi storici si è dunque passati a un muro rosso, come mostrano i dati raccolti da CoinDesk. Al momento della scrittura di questa notizia, Bitcoin è sceso per l’esattezza dell’8,63%, perdendo 5.124,62 Dollari rispetto alla giornata di ieri e toccando quota 54.245 Dollari circa al cambio. La caduta è stata registrata nella mattinata odierna, attorno alle 09:00 ore italiane, e non ha dato segnali concreti di ricrescita fino a questo tardo pomeriggio.

Anche Ethereum non è in una situazione tanto incoraggiante, data la discesa del 9,90% rispetto alla giornata precedente e il valore al cambio pari a 4.051,88 Dollari. Per Solana si parla di un calo dello 10,81%, nonostante un’importante ricrescita attorno alle 15:45 di oggi, 26 novembre 2021. XRP o Ripple viene invece scambiato a 0,945778 Dollari, dopo un calo del 10,66%. Shiba Inu, infine, scende del 12,39% al valore di 0,000038 Dollari.

Il mercato criptovalute in toto ha visto il crollo peggiore per Skale o SKL, sceso a 0,331998 Dollari, ovvero -14,55% rispetto a ieri. Solo sei criptovalute sono in crescita, con Storj che sale del 29,51% rispetto a ieri ma segnala allo stesso modo un calo graduale. Ovviamente questi dati potrebbero cambiare improvvisamente nel corso delle prossime ore, sia in positivo che in negativo, dunque si tratta solamente di una nota della tendenza giornaliera.

Intanto le banche giapponesi pensano alla digitalizzazione dello Yen per lanciare uno stablecoin basato sulla valuta nazionale.

Quanto è interessante?
1