Redmi K40, si parte da meno di 300 Euro: confermati anche i tagli di memoria

Redmi K40, si parte da meno di 300 Euro: confermati anche i tagli di memoria
di

Xiaomi presenterà la sua prossima fatica il 25 febbraio in Cina, come precedentemente anticipato. La famiglia Redmi K40 sarà composta da diversi device, che differiranno per caratteristiche e taglio di memoria.

Come riportato dai colleghi di NotebookCheck, adesso abbiamo a disposizione una visione un po' più chiara della lineup iniziale dei flagship di Redmi per il 2021.

Si parte con il Redmi K40, modello sul quale ci siamo espressi più volte per via dell'impressionante mole di rumor apparsi in rete. Nello specifico, sappiamo che avrà il chip Snapdragon 888 e il display del Samsung Galaxy S21 Ultra, un pannello OLED E4 di Samsung da 6,81 pollici con risoluzione WQHD+.

I tagli di memoria saranno tre:

  • Redmi K40 6/128 GB a 2199 CNY;
  • Redmi K40 8/128 GB a 2399 CNY;
  • Redmi K40 8/256 GB a 2599 CNY.

Al cambio, i prezzi sarebbero rispettivamente di 280 Euro per il modell da 6 GB di memoria RAM, 305 Euro per il modello intermedio e 330 Euro per il modello con il maggiore spazio di archiviazione. Cifre davvero impressionanti che di fatto lo rendono il dispositivo con SoC Qualcomm top di gamma più economico mai lanciato sul mercato.

Il Redmi K40 sarà accompagnato al lancio da una variante Pro, della quale sappiamo ancora pochissimo. I tagli di memoria di questo modello saranno gli stessi, ma il prezzo sarà decisamente più elevato:

  • Redmi K40 Pro 6/128 GB a 2999 CNY;
  • Redmi K40 Pro 8/128 GB a 3199 CNY;
  • Redmi K40 Pro 8/256 GB a 3399 CNY.

In questo caso parliamo di un prezzo iniziale di circa 380 Euro per il modello dal taglio di memoria più esiguo, con un aumento di circa 30 Euro per il modello intermedio che si attesta sui 410 Euro al cambio. Il modello di punta infine sarà venduto al cambio a una cifra intorno ai 430 euro, cifra che rimane comunque estremamente accessibile viste le specifiche di base.

Quanto è interessante?
1
Redmi K40, si parte da meno di 300 Euro: confermati anche i tagli di memoria