Un Redmi Note 7 Pro va a fuoco: il secondo caso dopo Redmi Note 7S

Un Redmi Note 7 Pro va a fuoco: il secondo caso dopo Redmi Note 7S
di

Dopo la questione del Redmi Note 7S, torniamo a parlare di smartphone andati in fiamme. Infatti, a pochi giorni dal precedente caso, un altro utente ha segnalato un problema di questo tipo, questa volta riguardante il modello Redmi Note 7 Pro. La notizia sta facendo il giro del mondo.

In particolare, stando a quanto riportato da Gizchina, Song Yujie, cittadino di Zhoukou, che si trova nella provincia di Henan in Cina, ha dichiarato che il dispositivo avrebbe preso fuoco senza apparente motivo mentre suo padre lo stava usando. La vicenda sembra essere risalente al 27 novembre 2019 e, stando a Yujie, lo smartphone sarebbe stato acquistato il 24 luglio 2019, quindi si tratterebbe di un modello usato per circa tre mesi.

Sembra che al momento cruciale Redmi Note 7 Pro stesse registrando un video. Le dinamiche non sono molto chiare, ma a quanto pare il padre del ragazzo stava dormendo e l'odore di bruciato lo ha svegliato. L'uomo si sarebbe procurato anche qualche ustione minore mentre cercava di spegnere le fiamme, ma per fortuna il fuoco non si è propagato e sembra che nessuno si sia fatto troppo male. Tuttavia, chiaramente lo smartphone è stato completamente distrutto e la paura sembra essere stata molta.

Un portavoce del servizio post-vendita di Xiaomi ha dichiarato che il problema sarebbe stato causato da fonti esterne e che quindi l'azienda non ha alcuna responsabilità. In parole povere, l'incidente non avrebbe nulla a che fare con la qualità dello smartphone.

FONTE: Gizchina
Quanto è interessante?
3
Un Redmi Note 7 Pro va a fuoco: il secondo caso dopo Redmi Note 7S