Referendum, c'è il decreto: arriva la piattaforma per la raccolta firme digitali

Referendum, c'è il decreto: arriva la piattaforma per la raccolta firme digitali
di

Il Ministero dell’Innovazione ha comunicato che è stato firmato il decreto attuativo relativo al funzionamento della piattaforma che permetterà di raccogliere elettronicamente le firme per le proposte di referendum ed i progetti di legge di iniziativa popolare.

Come spiegato da SkyTg24, il decreto è stato firmato dopo che sono stati recepite le osservazioni del Garante della Privacy e del ministero della Giustizia. La piattaforma sarà attiva prossimamente, e dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale si procederà con l’adeguamento.

Secondo quanto emerso, si tratterà di uno strumento diviso in due aree: privata e pubblica, con tre tipologie di utenze (promotori, cittadini, Corte di Cassazione). Sarà anche garantita l’integrazione con l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente e le liste elettorali gestite dai comuni. Ovviamente il processo di sottoscrizione avverrà con una verifica immediata ed automatica per i sottoscrittori.

Si tratta senza dubbio di un’ottima notizia, arrivata dopo settimane di polemiche e dopo una campagna elettorale in cui vari partiti hanno chiesto al Ministero dell’Interno di abilitare la raccolta firme per le liste elettorali anche tramite SPID. Questo sistema però al momento non è contemplato nel decreto in questione.

Ovviamente vi aggiorneremo non appena sarà abilitato questo nuovo sistema, che sarà gestito direttamente da Sogei, la società controllata direttamente dal MEF.

FONTE: skytg24
Quanto è interessante?
5