Regione Sardegna vittima di un attacco hacker: migliaia di file finiscono sul dark web

Regione Sardegna vittima di un attacco hacker: migliaia di file finiscono sul dark web
di

A pochi giorni dalla pubblicazione dei nuovi documenti del comune di Palermo, un’altra pubblica amministrazione finisce sotto la lente dei malviventi informatici. Questa volta è toccato alla Regione Sardegna.

Come spiegato da ANSA, il sito web istituzionale riferisce che negli ultimi giorni è stata effettuata la “pubblicazione nel dark web di cartelle contenenti dati personali dei propri dipendenti e degli utenti di alcune direzioni generali”.

Nella fattispecie, Regione Sardegna spiega di essere al corrente della violazione dallo scorso 17 Giugno e che la “documentazione illegittimamente divulgata potrebbe arrecare conseguenze ai diritti degli interessati coinvolti quali ad esempio l’usurpazione di identità, la perdita di controllo da parte degli interessati sui dati personali che li riguardano”.

Ad essere coinvolti sono anche enti locali e la Protezione Civile, ed i migliaia di file pubblicati sul dark web includono dati anagrafici, dati sanitari, informazioni sullo stato patrimoniale e finanziario, ma anche i Green Pass, i verbali di verifiche e dei sopralluoghi sugli abusi edilizie con migliaia di fotografie, ma anche cartelle esattoriali ed informazioni sul demanio marittimo. Complessivamente l’archivio è da 155 gigabyte, e gli esperti della Regione consigliano a dipendenti e cittadini di fare attenzione ai messaggi Whatsapp ed email ricevuti in quanti potrebbero diventare veicoli di phishing.

Quanto è interessante?
6