Registrato un terremoto di magnitudo 3.9 per "colpa" di un'esplosione degli USA

di

Per "testare" una nave da guerra la marina degli Stati Uniti ha fatto esplodere - proprio accanto alla gargantuesca imbarcazione - 18.000 chilogrammi di esplosivo (così come potrete osservare nel video qui sopra). L'esplosione, però, è stata così potente che è stata captata come un terremoto di magnitudo 3.9 a 160 chilometri sulla costa.

L'evento in questione è avvenuto il 18 giugno e fa parte del programma "Full Ship Shock Trial" che avviene nell'Oceano Atlantico. Protagonista del test - oltre le 20 tonnellate di esplosivo - è stata l'USS Gerald R Ford, una delle portaerei più lunghe del mondo (a proposito date anche un'occhiata all'aereo di carico più grande del mondo).

"La marina statunitense conduce prove d'urto utilizzando esplosivi per confermare che le nostre navi da guerra possano continuare a soddisfare i requisiti di missione impegnativi in ​​condizioni difficili che potrebbero incontrare durante una battaglia", ha affermato la Marina in una nota.

Secondo quanto riportano i funzionari, infatti, la massiccia onda d'urto sembra aver rispettato i "requisiti di mitigazione ambientale" e i "modelli di migrazione noti della vita marina nell'area di prova". In sostanza, nessun problema per l'ambiente e per la vita marina dopo l'esplosione. "Queste prove d'urto forniscono dati utilizzati per convalidare la durezza d'urto della nave", si legge infine nella dichiarazione della Marina.

A proposito di navi: ecco a voi l'OceanBird, imbarcazione che funziona a energia eolica.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
1