Il relitto dell'Endurance è stato ritrovato dopo 100 anni: una scoperta incredibile!

Il relitto dell'Endurance è stato ritrovato dopo 100 anni: una scoperta incredibile!
di

L'Endurance è una nave storica, quasi leggendaria, poiché fu la protagonista del viaggio più famoso dell'esploratore britannico Ernest Shackleton. Il capitano salpò verso l'Antartide l'1 agosto del 1914 per iniziare la sua spedizione trans-antartica imperiale. Tuttavia, così come potrete immaginare, questo non fu un viaggio fortuito per la nave.

Arrivata a 100 chilometri dalla costa antartica nel 1915, l'imbarcazione fu catturata dai ghiacci e venne lentamente schiacciata e inghiottita dal mare. Poiché gli uomini erano praticamente bloccati su una distesa di ghiaccio (quasi) infinita, Shackleton e altri cinque membri dell'equipaggio utilizzarono le scialuppe di salvataggio per chiedere aiuto nella città più vicina.

Quest'ultima si trovava nella Georgia del Sud, a circa 1.300 chilometri di distanza dall'Endurance. Fortunatamente per tutti, l'equipaggio venne salvato e non ci fu nessun decesso. Oggi, la spedizione Endurance 2022 ha finalmente localizzato la nave, mostrandola in foto e filmati incredibilmente dettagliati 100 anni dopo la morte dell'esploratore.

La nave è stata trovata a 3.000 metri di profondità nel Mare di Weddell, ma localizzarla non è stato per nulla semplice, soprattutto perché il ghiaccio che l'ha frantumata si stava muovendo e ha portato la nave molto lontana (questo relitto, invece, è stato fotografato a più di 6000 metri di profondità). Alla fine il relitto è stato trovato a 6 chilometri dal luogo d'origine, ma arrivarci è stata una vera impresa.

"Questo è di gran lunga il più bel relitto di legno che abbia mai visto", ha affermato Mensun Bound, direttore dell'esplorazione della spedizione Endurance 22. "Puoi persino vedere la scritta "Endurance" a poppa." Il relitto del Titanic non è stato così fortunato, e sta perfino scomparendo.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
5
Il relitto dell'Endurance è stato ritrovato dopo 100 anni: una scoperta incredibile!