Renault-Nissan-Mitsubishi contro Volkswagen: "Siamo noi i primi al mondo"

di
Lite nel mondo dell'automobile, oggetto della faida? Il trono di principale produttore d'auto nel mondo. Scettro e corona erano stati, infatti, rivendicati con orgoglio dalla tedesca Volkswagen che aveva comunicato vendite per 10.741.500 unità. La cosa non è andata giù a Renault-Nissan-Mitsubishi che ha accusato l'azienda tedesca di barare.

Carlos Ghosn, CEO del gruppo nippo-francese, avrebbe sostenuto che i numeri di Volkswagen sono così alti esclusivamente perché includerebbero anche i camion immatricolati, circa 200 mila. Eppure il triumvirato dei tre storici brand automobilistici non include i camion nei suoi report di vendita, il che renderebbe la partita ancora aperta.

In passato anche Toyota aveva attaccato Volkswagen per ragioni analoghe. Ricorsi, richieste di riconti e rosicamenti a parte, quello che è certo è che il brand tedesco vince il primo posto dal 2015, dopo il sorpasso a Toyota che non è ancora riuscita a recuperare.

Al netto delle interpretazioni su come debbano essere contate le unità vendute, la classifica dovrebbe essere la seguente:

  • Volkswagen, con 10.741.500 veicoli
  • Renault-Nissan-Mitsubishi, con i suoi 10,6 milioni comunicati al Parlamento francese
  • Toyota, con 10,3 milioni
Una classifica che per Ghosn andrebbe assolutamente rivista, anzi, non serve: "Non ci può essere ulteriore discussione su chi sia in vetta", ha infatti commentato lapidario. Insomma, basta parlarne. Eppure noi siamo assolutamente curiosi di sapere cosa risponderà Volkswagen.
Quanto è interessante?
3