Report: le vendite di PC sono andate benissimo nel 2021, Apple in testa

Report: le vendite di PC sono andate benissimo nel 2021, Apple in testa
di

Tra gli "effetti collaterali" della pandemia da Coronavirus nel campo dell'informatica, oltre alla prolungata crisi dei semiconduttori che ormai dura da due anni, vi è stato anche il repentino aumento delle vendite di PC e laptop legato allo smartworking ed alla didattica a distanza in tutto il mondo.

Stando a quanto indicano i dati commerciali, infatti, il mercato dei PC è aumentato a dismisura a inizio 2020, insieme ai primi lockdown su scala globale: negli ultimi due anni, nonostante la diminuzione dell'"effetto Coronavirus" sulle vendite, il mercato dei laptop e dei desktop si è mantenuto florido, mostrando un aumento a doppia cifra rispetto agli anni precedenti. In particolare, un report dell'IDC indica che le vendite di PC nel 2021 sono aumentate del 14.8% rispetto al 2020.

Negli ultimi 365 giorni, l'industria informatica ha venduto quasi 350 milioni di PC, sommando laptop e desktop (non contano invece quelli assemblati a partire da componenti comprate singolarmente), di cui ben 92,65 milioni solo nel quarto trimestre del 2021. Si tratta di un miglioramento dell'1% rispetto al 2020: il dato potrà non sembrare troppo rilevante, ma parliamo di circa quattro milioni di device venduti in più su base annua.

Gli analisti hanno anche ricordato che la crisi dei semiconduttori sta frenando il mercato che, in condizioni di ampia disponibilità di device, farebbe registrare probabilmente dei miglioramenti ancora maggiori: fortunatamente, secondo Qualcomm il chip shortage sta per terminare.

Un'analisi di Canalys evidenzia che i notebook compongo più dell'80% delle vendite totali, mentre i desktop comprendono solo il 20% del mercato, ovviamente al netto degli assemblati. La stessa analisi evidenzia che i produttori più importanti sono Lenovo, HP, Dell, Apple e Acer, che hanno fette di mercato rispettivamente pari al 23,5%, al 21,2%, al 17%, all'8% ed al 6,9% del totale, mentre tutti gli altri brand, uniti tra loro, contano per il 23,4%.

Il dato più interessante è quello di Apple: la casa di Cupertino, infatti, ha visto un aumento enorme delle proprie vendite nel 2021, con una crescita del 22,1% rispetto allo scorso anno. In altre parole, Apple ha venduto un quinto di Mac e Macbook in più rispetto al 2020: si tratta di un dato estremamente positivo, specie considerato che la lineup 2022 di Apple comprende diversi Mac e Macbook che potrebbero portare ad una nuova annata record per l'azienda.

Sostenuti sono anche i ritmi di crescita delle altre aziende, poiché Dell ha fatto registrare un +17,9% e Lenovo un +14,1% rispetto al 2020, entrambi dati in linea con il livello medio di crescita del mercato nel 2021, che è pari al 14,8%.

Quanto è interessante?
3