Questa rete neurale è in grado di rilevare se i volti sono stati photoshoppati

di

L'utilizzo di Photoshop e programmi di fotoritocco per modificare le immagini è una pratica molto diffusa, soprattutto nel settore della moda. I ricercatori della Berkley University ed adobe hanno creato uno strumento che non solo rileva quando un volto è stato photoshoppato, ma suggerisce anche come annullare le modifiche.

L'utility a quanto pare è compatibile solo con i ritocchi effettuati con Photoshop tramite la funzionalità "Face Aware Liquify", che consente di apportare delle micro-correzioni alla faccia di un soggetto.

Per creare il tool, i ricercatori sono partiti dal presupposto che la maggior parte dei ritocchi alle immagini vengono effettuati con strumenti popolari come quelli messi a disposizione da Adobe. Per questo motivo, sono stati ipotizzati tutti i possibili filtri che possono essere applicati alle fotografie: dalle modifiche agli occhi al sorriso, passando per le guance ed il naso.

Il sistema di rete neurale è stato addestrato tramite la scansione di diverse immagini modificate, che sono state messe a confronto con quelle originali.

Alla fine, l'intelligenza artificiale è riuscita a distinguere le immagini manipolate con una percentuale di successo del 99%, un dato molto più alto rispetto a quello degli umani. Come mostrato nella pagina del progetto però il sistema al momento è compatibile solo con le modifiche apportate con Photoshop.

FONTE: techcrunch
Quanto è interessante?
5
Questa rete neurale è in grado di rilevare se i volti sono stati photoshoppati