La retromarcia sul Bitcoin costa cara ad Elon Musk: perso il 24% del patrimonio

La retromarcia sul Bitcoin costa cara ad Elon Musk: perso il 24% del patrimonio
di

Elon Musk ha perso il secondo posto nella classifica generale degli uomini più ricchi al mondo a seguito della retromarcia di Tesla sul Bitcoin, che ha portato ad un calo importante della criptovaluta ed in generale di tutto il mercato.

Complessivamente, l'imprenditore sudafricano ha perso il 24% del suo patrimonio netto rispetto al massimo raggiunto nel mese di gennaio.

Secondo le rilevazioni del Bloomberg Billionaires Index, Musk è stato superato da Bernard Arnault, presidente del gruppo di lusso LVMH, a seguito del calo del valore dei titoli Tesla che hanno perso il 2,2% nelle scorse ore ed il 15% la scorsa settimana.

La ricchezza di Arnault è ora calcolata a 161 miliardi di Dollari, comunque molto distanziato da Jeff Bezos che ha un patrimonio netto di 190 miliardi di Dollari. Musk invece è terzo a quota 160,6 miliardi di Dollari e la fluttuazione è legata al fatto che il suo portafogli personale è composto principalmente da titoli di Tesla, motivo per cui al calare delle azioni scende anche il suo patrimonio.

Per quanto concerne il mercato delle criptovalute, dopo giorni di forti perdite oggi si assiste ad una giornata di apparente calma: il Bitcoin viene scambiato a 45.053 Dollari, lo 0,24% in più rispetto ad ieri, mentre Ethereum cala dello 0,18% a 3.497 Dollari.

Quanto è interessante?
3