Questo rettile è diverso da tutti gli altri animali esistenti della Terra

Questo rettile è diverso da tutti gli altri animali esistenti della Terra
di

In un nuovo studio pubblicato sulla prestigiosissima rivista Nature, viene esaminata una creatura davvero particolare: il tuatara, un rettile endemico della Nuova Zelanda che è l'unico rappresentante sopravvissuto dei rincocefali. Al tempo dei dinosauri esistevano molti esponenti di questo ordine. Oggi, invece, il tuatara è rimasto solo.

Secondo un nuovo sequenziamento dell'intero genoma del tuatara (uno dei più grandi mai registrati e il 50% più grande di quello umano) sembra che questa strana creatura non sia né una lucertola, né un uccello, né un mammifero... ma una strana fusione di tutti e tre. "Il genoma del tuatara conteneva circa il 4% dei geni comuni nei rettili, circa il 10% comuni nei monotremi e meno dell'1% comuni nei mammiferi placentari come gli umani", afferma il biologo David Adelson dell'Università di Adelaide.

Queste creature notturne possono vivere per un secolo, resistere a temperature molto fredde, trattenere il respiro per un'ora e vedere la luce di un terzo "occhio parietale" sulle loro teste. I parenti più vicini sono serpenti e lucertole, con cui condivideva un antenato comune circa 250 milioni di anni. Il tuatara conserva le caratteristiche degli animali antichi e da tempo estinti da cui si sono evoluti tutti questi gruppi.

I ricercatori che hanno sequenziato il suo genoma notano che questa specie è il rettile a evoluzione più lenta mai analizzato, più di qualsiasi altra lucertola o serpente. I tuatara sono protetti su tutte le 35 isole in cui si trovano in Nuova Zelanda. Tuttavia, "rimangono in pericolo a causa della loro distribuzione estremamente limitata, delle minacce imposte dalle malattie e dei cambiamenti nei rapporti tra i sessi indotti dai cambiamenti climatici che potrebbero influenzare notevolmente la loro sopravvivenza".

Quanto è interessante?
5