Ricercatori analizzano l'embrione della creatura più grande mai vissuta sulla Terra

Ricercatori analizzano l'embrione della creatura più grande mai vissuta sulla Terra
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un nuovo studio esamina nel dettaglio il primo cranio embrionale quasi intatto di un dinosauro. Non di una creatura qualsiasi, ma molto probabilmente quello di un titanosauro, un gruppo eterogeneo di dinosauri sauropodi, considerati le creature più grandi che abbiano mai camminato sul nostro bel pianeta.

"Questo piccolo embrione mostra l'aspetto di uno dei più grandi gruppi di dinosauri, i titanosauri, prima della schiusa", afferma a IFLScience Martin Kundrat, autore principale dello studio e professore associato presso il PaleoBioImaging Lab dell'Università Pavol Jozef Šafárik in Slovacchia. La scoperta è stata effettuata grazie a delle uova fossilizzate di 80 milioni di anni.

Scoperte per la prima volta circa 25 anni fa in Patagonia, sulla punta meridionale dell'Argentina, un luogo famoso per la presenza di queste creature colossali. La storia delle uova è misteriosa, poiché inizialmente sono stati esportati illegalmente dal paese prima di essere venduti negli Stati Uniti a uno dei coautori dello studio, Terry Manning.

I ricercatori dell'Università Pavol Jozef Šafárik e dell'Università di Uppsala in Svezia sono riusciti a studiare da vicino la struttura interna di ossa, denti e tessuti molli grazie alla tecnica microtomografia a raggi X. Gli esperti hanno poi creato una ricostruzione dell'aspetto dei sauropodi prima della schiusa. I risultati della ricerca sono riportati sulla rivista Current Biology.

Le scansioni hanno rivelato i piccoli denti annidati all'interno delle orbite mascellari dell'embrione, elementi parzialmente calcificati della scatola cranica e quelli che sembrano essere i resti dei muscoli temporali sul lato del cranio. Molti moderni animali vertebrati che depongono le uova, come uccelli e coccodrilli, si schiudono dal loro uovo con l'aiuto di un "dente" che viene utilizzato per beccare il guscio.

Tuttavia, sembra che questa specie di dinosauro possa aver utilizzato uno "strumento" leggermente diverso, optando invece per una punta nodosa ispessita che si trova intorno al naso.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
2
Ricercatori analizzano l'embrione della creatura più grande mai vissuta sulla Terra