Ricordare male le cose significa che la vostra memoria funziona davvero bene

Ricordare male le cose significa che la vostra memoria funziona davvero bene
di

Ricordare male qualcosa potrebbe essere un segno che il vostro cervello funziona bene. Un nuovo studio pubblicato su The Conversation ha affermato che molto probabilmente si tratta di un segno "benefico" per il cervello; gli errori di memoria potrebbero effettivamente indicare un modo in cui il sistema cognitivo umano cerca di ottimizzare tutto.

Gli scienziati hanno scoperto nel corso degli anni che la mente umana non è razionale, e vuole sempre prendere la strada più "veloce" e "sbrigativa" quando si parla di ricordare qualcosa. Le persone commettono errori quando ricordano, ragionano, pianificano o agiscono, specialmente in situazioni in cui le informazioni da ricordare sono ambigue o incerte.

Errori simili sembrano essere inevitabili perché dovuti all'ambiguità e all'incertezza. Il cervello umano nonostante sia incredibile è comunque limitato, e ha una capacità di immagazzinare i ricordi (e perfino le informazioni) limitate. Su The Conversation Robert Jacobs, professore di Scienze Cognitive all'Università di Rochester, paragona la nostra materia grigia a una canale televisivo.

Questo canale ha però una capacità limitata e non può trasmettere tutti i dettagli; di conseguenza un messaggio recuperato dalla memoria in un secondo momento potrebbe non essere lo stesso di quello inserito in un momento precedente. Il nostro archivio di memoria è limitato, per questo motivo tendiamo a ricordarci soltanto i dettagli rilevanti, dimenticando quelli irrilevanti. Ciò, secondo Jacobs, dimostra che la memoria funziona nel miglior modo possibile (ecco come si forma e si cancella la memoria umana).

Quanto è interessante?
5