Rilasciate le specifiche di sistema per l'utilizzo di Oculus Rift

di

Oculus ha da poco rilasciato le specifiche di sistema consigliate, per l'utilizzo del suo dispositivo di realtà virtuale. Per cominciare, gli utenti dovrebbero avere almeno un processore Intel Core i5-4590 (o equivalente AMD). Per la grafica, sarà necessaria almeno una NVIDIA GTX 970 o una AMD R9 290.

La memoria RAM disponibile deve essere almeno di 8 GB, e il PC deve possedere un’uscita video HDMI 1.3. Altri requisiti includono: due porte USB 3.0 e il sistema operativo Windows 7 SP1 o superiore. Ovviamente Oculus richiede molta potenza grafica. Per il rendering, la quantità di pixel shader sul Rift è di gran lunga più grande di un gioco tradizionale funzionante a 1080p e 60 Hz, circa 400 milioni al secondo. Oculus funziona a 2160 × 1200 pixel e 90 Hz, suddivisi su due display. Ciò significa che analizzaando unicamente il rendering, un gioco VR richiede circa 3 volte la potenza rispetto al classico 1080p. Anche il frame rate impatta parecchio sulle prestazioni. Infatti fotogrammi mancanti sono molto più evidenti in VR, rispetto allo standard tradizionale, dove 30-60 fotogrammi al secondo sono già un valore sufficiente. Il requisito GPU è elevato anche per garantire che ci sia abbastanza potenza per contrastare cali imprevisti di framerate. Il più grande problema però, con qualsiasi dispositivo VR, è la latenza. Avere almeno una GTX 970 o una R9 290 sembra essere il miglior equilibrio tra riduzione della latenza e prestazioni adeguate della GPU. Gli utenti Mac e  Linux dovranno aspettare un po' più a lungo per provare Oculus Rift. Infatti è stato sospeso lo sviluppo su tali piattaforme, per permettere al team di concentrarsi sui miglioramenti in ambiente Windows.

Quanto è interessante?
0