Rimodulazione pacchetto "Sky Calcio": AGCOM diffida Sky

Rimodulazione pacchetto 'Sky Calcio': AGCOM diffida Sky
di

L'AGCOM, nella delibera 488/18/CONS, ha ufficialmente diffidato Sky Italia per la rimodulazione del pacchetto "Sky Calcio", invitando la pay tv ad offrire il recesso gratuito ai propri utenti.

Alla base di tutto c'è la nuova situazione legata ai diritti televisivi del campionato di Serie A 2018-2021 e della Serie B, che come vi abbiamo più volte raccontato su queste pagine non sono stati assegnati in esclusiva a Sky, che trasmette solo 7 partite su 10 della Serie A, mentre DAZN trasmette le restanti tre e tutto il campionato cadetto.

Secondo i commissari, a seguito del contraddittorio svolto con la società, ci sono tutte le condizioni per "intervenire nei confronti di SKY affinché sia garantito agli utenti che fruiscono del pacchetto “Sky Calcio” in virtù di un contratto precedente alla modifica dei contenuti del pacchetto, il diritto di recedere dallo stesso in esenzione di penali e costi di disattivazione, sulla scorta delle seguenti considerazioni".

Le motivazioni sono da ricercare nel fatto che tali modifiche al quadro dei diritti televisivi rappresenta una vera e propria rimodulazione delle condizioni contrattuali, motivo per cui gli utenti devono poter ricorrere all'articolo 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche.

"Esaminando in concreto il caso in questione, la modifica dei contenuti del pacchetto “Sky Calcio”, rispetto a quelli della precedente stagione di campionato, può ritenersi oggettiva e rilevante, atteso che essa ha determinato una sensibile riduzione del numero di partite del Campionato di Serie A e l’eliminazione completa dell’intero campionato di Serie B (i cui diritti sono stati acquisiti da un operatore concorrente), a fronte dell’aggiunta di alcune partite di Champions League (lo scorso anno assenti), di Europa League e di altri campionati stranieri" si legge nelle motivazioni, secondo cui se "un abbonato che fosse interessato prevalentemente alle partite del Campionato di Serie B potrebbe non avere più alcun interesse a fruire del pacchetto Calcio offerto da SKY, in quanto sostanzialmente mutato, rispetto al momento dell’adesione contrattuale, proprio per quella tipologia di contenuto che, invece, ne aveva determinato l’acquisto. Analogamente, un utente che avesse sottoscritto l’abbonamento per garantirsi la visione di tutte le partite del Campionato di Serie A, oggi si troverebbe costretto, per accedere ai medesimi contenuti dapprima ricompresi nel pacchetto “Sky Calcio”, a Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni 488/18/CONS 6 sottoscrivere anche il pacchetto DAZN, con inevitabile aumento del prezzo pagato a parità di contenuti fruiti".

Sky avrà trenta giorni di tempo per intervenire ed informare gli utenti che hanno sottoscritto il pacchetto "Sky Calcio" a condizioni differenti rispetto a quelle vigenti che possono recedere senza costi di disattivazione o penali.

Quanto è interessante?
6