Rinvenuto un antico cimitero risalente all'epoca della peste nera

Rinvenuto un antico cimitero risalente all'epoca della peste nera
di

Scoperto in Inghilterra un cimitero con decide di corpi sepolti risalenti ai tempi della peste nera che afflisse l’Inghilterra e l’Europa intera, provocando milioni di morti.

Ci troviamo a nord di Londra in una zona rurale in cui è stato trovato un antico cimitero dove probabilmente venivano seppelliti tutti quelli che persero la vita durante l’epidemia della peste nera che si diffuse intorno al 1348-1349 d.C. e che provocò milioni di vittime in Inghilterra ed in Europa. La zona che ospita questo cimitero appartiene all'Abbazia di Thornton ed il territorio di quest’ultima si estende per circa 30 ettari. All'interno di questo cimitero sono stati trovati 48 corpi anche se probabilmente ve ne sono molti di più: di questi 48 resti, 21 appartengono a bambini. La prima cosa che gli esperti hanno sottolineato è che ogni cadavere è stato seppellito con estrema cura e, infatti, ogni corpo si trova all'interno di un sudario e le spoglie mortali sono state seppellite in ordine, seguendo un ordine ben preciso, uno di fianco all'altro.

La datazione al radio carbonio, eseguita sui resti sepolti nel cimitero, ci dice che queste persone sono morte proprio durante il periodo in cui la peste nera flagellava l’Europa e, studiando il DNA prelevato dai molari di 16 scheletri, gli scienziati hanno scoperto la presenza proprio del patogeno della peste nera, il batterio Yersinia Pestis. Tuttavia questo cimitero si trova distante da quello principale, vicino al monastero. Il perché di questa discrepanza lo si trova nei registri della chiesa. Durante la malattia, al di là della mura del monastero, sorse un piccolo ospedale, chiamato ospedale di St. James. Forse a causa della malattia, l’ospedale era nato come punto di riferimento, in quei territori, per fronteggiare l’emergenza ed i numerosissimi malati ed era gestito, forse, dai monaci stessi.

A causa dell’elevata mortalità, gli abitanti ed i monaci hanno dovuto creare strutture di emergenza ed anche il cimitero, quello più lontano dal monastero, sorse proprio per cercare di far fronte all'emergenza e garantire a tutti una degna sepoltura. Il medioevo, infatti, dava grande importanza alla sepoltura del corpo e al modo in cui si moriva e, nonostante il periodo di emergenza, chi si occupava dei malati e dei morenti riusciva a dare, a chi non ce la faceva, una degna sepoltura come dimostrano i resti che sono stati scoperti.

Credit immagine sottostante: Università di Sheffield

Quanto è interessante?
2
Rinvenuto un antico cimitero risalente all'epoca della peste nera