Una ripresa davvero spettacolare e vicina del cratere attivo di un vulcano

di

Vi siete mai chiesti come appare un vulcano dall'alto? Non vi consigliamo di andare di persona a vederlo, ma fortunatamente per voi esistono dei droni che hanno portato a termine questa impresa. Certo, per alcuni di loro non è finita molto bene, ma almeno abbiamo dei filmati davvero spettacolari (come quello che troverete qui sopra).

Nel 2015, infatti, National Geographic ha commissionato all'esploratore tecnologico e regista Sam Cossman di effettuare delle riprese del Marum Crater a Vanuatu (un paese in Oceania). Marum è uno dei due crateri dell'enorme vulcano a scudo che può essere trovato nell'arcipelago di Ambrym.

Qui l'impavido fotografo ha portato a una distanza davvero ravvicinata i suoi droni. Le condizioni si sono rivelate pericolose anche per le macchine: due dei droni di Cossman hanno funzionato male a causa del caldo e sono caduti nel vulcano, ma non prima di aver catturato alcune incredibili riprese ravvicinate della spaventosa bocca lavica del cratere.

La spedizione non serviva solo per mostrare la spettacolarità (e la pericolosità) dei vulcani, ma era creare un nuovo tipo di mappa 3D. Utilizzando le riprese del suo drone, Cossman è stato in grado di modellare il cratere Marum con un livello di dettaglio senza precedenti. Insomma, una ripresa sicuramente con pochi precedenti, che ha mostrato la spettacolarità della natura.

A proposito, ecco cosa succederebbe se tutti i vulcani della Terra eruttassero contemporaneamente.

Quanto è interessante?
1