Riscaldamento globale: entro fine secolo i ghiacciai potrebbero scomparire

Riscaldamento globale: entro fine secolo i ghiacciai potrebbero scomparire
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Si torna a parlare del riscaldamento globale e dei ghiacciai, che continuano a dissolversi. Secondo quanto riportato da uno studio dell'Università di Zurigo, ogni anno si scioglierebbero 390 miliardi di tonnellate di ghiaccio e neve.

Le perdite maggiori sarebbero state registrate nei ghiacciai in Alaska, seguiti dal sud del Sudamerica ed i ghiacciai dell'Artico.

"Da oltre trent'anni, quasi tutte le regioni hanno improvvisamente iniziato a perdere ghiaccio. Il tutto è chiaramente collegabile al cambiamento climatico globale" afferma Michael Zemp, il principale autore dello studio, secondo cui entro la fine del secolo i ghiacciai potrebbero quasi scomparire in alcune catene montuose.

Inoltre, l'attuale tasso d'innalzamento del livello del mare sarebbe quasi uguale a quello della calotta glaciale della Groenlandia, ed è superiore alla calotta antartica, il tutto per colpa dei ghiacciai che si sciolgono.

Dal 1961, il mondo ha perso 10,6 trilioni di tonnellate di ghiaccio e neve, una quantità tale da coprire i 48 stati degli Stati Uniti con un metro d'acqua.

La notizia arriva a poche ore di distanza dallo studio secondo cui i livelli di CO2 nell'aria sarebbero i più alti degli ultimi tre milioni di anni, e secondo coloro che hanno condotto la ricerca sarebbe un campanello d'allarme importante, più grave rispetto alle aspettative. "L'influenza dei ghiacciai sul livello del mare è più alta di quanto pensassimo" ha affermato Mark Serreze, direttore del National Data and Ice Data Center di Boulder, in Colorado.

FONTE: usatoday
Quanto è interessante?
7