Roberto Verganti, PoliMi: "Ban ad Huawei? L'Asia diventa tecnologicamente indipendente"

Roberto Verganti, PoliMi: 'Ban ad Huawei? L'Asia diventa tecnologicamente indipendente'
di

Mettere i bastoni tra le ruote al Tech cinese potrebbe essere un enorme boomberang. A sostenerlo è Roberto Verganti, professore di leadership e innovazione della School of management del Politecnico di Milano. Un'affermazione che alla luce dello spettro di HarmonyOS che aleggia sul mondo degli smartphone acquista un significato molto forte.

"La guerra commerciale tra gli Stati Uniti e la Cina —ha spiegato il docente del Politecnico di Milano— e il bando nei confronti di Huawei nel lungo termine potrebbero portare ad una indipendenza tecnologica asiatica che si tradurrebbe in una contrapposizione geopolitica. Non escludo che nel lungo termine Trump possa favorire l'Asia."

L'idea è che tagliando i ponti con la Cina, impedendo alle sue aziende di fare affari con l'Occidente, si acceleri la corsa all'autosufficienza di questi colossi, facilitando —e non rallentando— la loro supremazia.

Un gioco sul lungo termine, dove la vittoria nell'immediato —con Huawei che ha registrato un calo alle vendite nei mesi immediatamente successivi al ban— è meramente appratente.

"Nel lungo termine il bando di Trump potrebbe portare alla creazione da parte di Huawei di una piattaforma software per il mondo asiatico".

Ovviamente si parla di HarmonyOS, che debutterà presto nel mondo degli smart screen e dei device Hi-tech che ruotano attorno agli smartphone, tenendosi comunque alla larga da quest'ultimi nella prima fase. Ma, presto o tardi, la meta del viaggio di HarmonyOS sarà proprio quella di entrare nel mercato degli OS per smartphone, creando un terzo polo contrapposto a Google e Apple. Una sfida comunque impegnativa, che non riuscì a Bill Gates e Microsoft. Ma la carta vincente potrebbe essere la preferenza dei cinesi (e quindi del più grande mercato globale) per i prodotti delle aziende connazionali.

"Si creerebbero quindi due mondi diversi, da un lato i software di Google e Apple, dall'altro i sistemi operativi asiatici di Huawei e Samsung. Questa separazione digitale diventerà una contrapposizione geopolitica non banale che porterà tensioni. La decisione di Trump potrebbe favorire l'Asia, con due mondi non solo tecnologici ma anche di dati che non si parlano più."

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
1