Le rocce di Santorini sono simili a quelle di Marte

Le rocce di Santorini sono simili a quelle di Marte
di

Dopo la scoperta delle alte concentrazioni di metano su Marte, arriva un altro importante studio che ci avvicina ulteriormente al pianeta rosso. Secondo quanto svelato in una ricerca pubblicata su Icarus, le rocce dell'isola di Santorini, nel Mar Egeo, sarebbero molto simili a quelle presenti nei crateri Gale e Gusev di Marte.

Come si può leggere nella lunga nota di ricerca, infatti, la composizione chimica e dei minerali dei basalti presenterebbe delle somiglianze evidenti con la controparte di Marte, ma anche con alcuni meteoriti caduti sulla Terra e che avrebbero proprio il pianeta rosso come provenienza.

La scoperta potrebbe aprire le porte a nuovi modi per studiare da lontano Marte. I ricercatori infatti hanno già affermato che Santorini potrebbe essere usato come un "laboratorio a basso costo per testare le calibrazioni degli strumenti da inviare su Marte per le future missioni".

Sulla provenienza delle rocce, almeno al momento non sono state diffuse informazioni, ma nello studio viene anche citata l'eruzione vulcanica che 3.640 anni fa distrusse Santorini.

Marte rappresenta il focus principale della NASA, che ha inviato sul suolo del gigante rosso il rover Curiosity per ottenere una panoramica più chiara sulla composizione del pianeta. Lo scorso Aprile il piccolo veicolo ha perforato il suolo e studiato il foro, ma l'obiettivo a lungo termine è portare gli umani.

Quanto è interessante?
7