di

Se SpaceX di Elon Musk fa tornare i razzi sulla Terra dopo l'uso in modo automatico, Rocket Lab ha deciso di prenderli direttamente in volo mediante l'uso di un elicottero. Ed è successo proprio questo recentemente: l'azienda spaziale è riuscita a catturare un razzo al rientro sul nostro pianeta.

Prima di ciò, il vettore ha portato nello spazio 34 satelliti, partendo dalla penisola di Mahia, in Nuova Zelanda, il 2 maggio. La missione è stata denominata "There and Back Again" in omaggio allo Hobbit e per sottolineare il legame della compagnia con il paese, poiché il mondo creato da Tolkien è diventato sinonimo di Nuova Zelanda grazie ai film.

Dopo il suo arrivo sulla Terra, il razzo ha rilasciato un paracadute per stabilizzare la discesa e un altro ancora per rallentare il razzo. Così è intervenuto l'elicottero Sikorsky S-92 di Rocket Lab che ha raggiunto il vettore ormai scarico a circa 2 chilometri di altitudine. Qui un gancio ha afferrato la linea del paracadute.

"Riportare un razzo dallo spazio e catturarlo con un elicottero è una specie di danza supersonica", ha dichiarato Peter Beck, fondatore e CEO di Rocket Lab. "Un numero enorme di fattori devono allinearsi e molti sistemi devono lavorare insieme in modo impeccabile, quindi sono incredibilmente orgoglioso degli sforzi stellari del nostro team di recupero e di tutti gli ingegneri che hanno reso questa missione un successo".

Adesso la compagnia spaziale privata analizzerà i dati della missione per capire come agire in futuro, apportando dei possibili miglioramenti.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
1