Romeo e Giulietta dell'antico Israele: trovata una coppia di scheletri abbracciati

Romeo e Giulietta dell'antico Israele: trovata una coppia di scheletri abbracciati
di

Un nuovo scavo archeologico, condotto nel sito di Bethsaida (Israele), ha riportato alla luce una coppia di scheletri uniti in una posizione particolare. Immediatamente gli studiosi hanno ipotizzato che i due fossero stati una coppia, al punto di definirli "Romeo e Giulietta", ma è veramente così?

Scoprire coppie di scheletri in uno stesso fossato, soprattutto se uniti, è un fenomeno abbastanza raro e, quelle poche volte che succede, gli esperti sul campo provano un forte senso di curiosità e allo stesso tempo d'amarezza. Chi erano quelle persone? Sono morte insieme? E perché?

Potrete immaginare, quindi, quanto forte sia stato il desiderio di approfondire la questione e ridare a "Romeo e Giulietta" una storia - forse non degna del particolarismo o della tragicità dell'opera di Shakespeare, ma almeno delle informazioni che potessero restituirci la loro umanità.

Con delle prime analisi delle ossa, i ricercatori hanno chiarito che l'uomo sia morto nell'ultima fase adolescenziale, mentre la ragazza in un'età leggermente più prematura. Si può affermare, quindi, con quasi assoluta certezza che i due coetanei siano morti in giovanissima età.

Sfortunatamente, però, cercare di identificare la causa della loro morte e il tipo di relazione che potesse unire la coppia risulta più difficile.

Non essendoci segni traumatici nelle ossa, è stata esclusa a priori una morte violenta o per qualche malattia degenerativa. Tuttavia, questo porta ad un complicarsi dello studio: senza conoscere la causa, non si può oggettivamente sapere se i due siano stati sepolti insieme o a poca distanza l'uno dall'altro.

Gli archeologi hanno sottolineato che la posizione a cucchiaio assunta dalla coppia pone di fronte ad un ulteriore quesito: perché i familiari delle vittime avrebbero deciso di seppellire loro in questo modo? Si ipotizza che sia stata presa questa scelta per mandare un ultimo messaggio del loro amore, ma la verità, probabilmente, non si potrà mai scoprire.

Lo studio che ha reso pubblica la scoperta ha chiarito che non sono stati trovati doni funerari nella tomba, rendendo impossibile, quindi, definire i due individui in una classe sociale alta o bassa.

Tuttavia, vi è un particolare curioso che, per quanto non dica molto sulla coppia, può interessare da un punto di vista di background storico: Bethsaida, al tempo in cui si suppone i due morirono, era aramaica e centro di importanti eventi nella Bibbia ebraica.

E' possibile che i due abbiano vissuto al tempo del regno di Geshur, un territorio dell'antico Levante che, sulla base dei testi biblici e di altre fonti storiche, andava individuato nelle odierne Alture del Golan.

Secondo la Bibbia ebraica, il famoso Davide del mito di "Davide e Golia", dopo essere diventato re d'Israele, sposò Maachah, figlia del re di Geshur, per porre fine momentaneamente ai conflitti tra i due regni.

Tralasciando, però, i dettagli storici, gli studiosi hanno espresso la volontà di condurre analisi più dettagliate sul materiale genetico della coppia, per poter approfondire meglio ogni aspetto della loro vita biologica personale.

Sfortunatamente, Israele ha reso chiaro che non fornirà ulteriori fondi - ostacolando, così, il desiderio degli studiosi di andare oltre la sola scoperta di questa giovane coppia dal tragico destino.

Quanto è interessante?
3
Romeo e Giulietta dell'antico Israele: trovata una coppia di scheletri abbracciati