Il rover della Cina ha scoperto strane forme geometriche sotto Marte

Il rover della Cina ha scoperto strane forme geometriche sotto Marte
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il rover cinese Zhurong ha svelato un grande enigma sepolto sotto la superficie marziana che sfida la nostra comprensione del passato di Marte. Armato di un radar penetrante il suolo, Zhurong ha scrutato oltre la superficie arida del pianeta, rivelando strutture geometriche sepolte, simili a poligoni irregolari, a una profondità di circa 35 metri.

Queste forme, che variano da pochi centimetri a decine di metri, potrebbero essere il risultato di cicli di congelamento e disgelo avvenuti miliardi di anni fa, o forse sono tracce di flussi lavici raffreddati. Zhurong, atterrato su Marte il 15 maggio 2021, ha segnato un traguardo storico per la Cina, diventando il secondo paese a posizionare con successo un rover sul pianeta rosso.

Questo esploratore, battezzato in onore di una divinità cinese del fuoco, ha percorso il suo sito di atterraggio, inviando immagini e studiando la topografia di Marte. La sua missione principale, della durata di tre mesi terrestri, si è estesa per oltre un anno, prima di entrare in un'ibernazione programmata.

Da maggio 2022, però, non si hanno più notizie del rover. I ricercatori dell'Istituto di Geologia e Geofisica dell'Accademia delle Scienze Cinese, analizzando i dati di Zhurong, hanno sottolineato l'importanza del radar GPR per completare le esplorazioni radar orbitali di missioni come Mars Express dell'ESA e il Tianwen-1 cinese.

Hanno rilevato sedici strutture poligonali entro circa 1,2 chilometri di distanza, suggerendo una vasta distribuzione di terreni simili sotto Utopia Planitia, la più grande pianura riconosciuta su Marte. Queste caratteristiche, formatesi tra 3,7 e 2,9 miliardi di anni fa, sono state sepolte da processi geologici successivi.

La scoperta di queste strutture sotterranee, mai osservate prima, suggerisce un ambiente freddo legato a processi di congelamento e disgelo, forse dovuti a migrazioni di umidità da un acquifero sotterraneo, nevicate o deposizione di ghiaccio nei pori. Questi dati indicano un significativo cambiamento climatico su Marte, trasformando radicalmente le condizioni di acqua e calore in tempi antichi.