Il rover Curiosity ha avuto un piccolo problemino su Marte

Il rover Curiosity ha avuto un piccolo problemino su Marte
di

Piccoli errori possono verificarsi anche nello strumento più costoso e fatto a regola d'arte. Tuttavia, quando si verifica un problema in una strumentazione lontana 57.590.630 chilometri dalla Terra, così com'è accaduto recentemente al rover Curiosity su Marte, la paura si fa sentire. Fortunatamente, la NASA è riuscita a risolvere il problema.

"A metà della sua ultima serie di attività, Curiosity ha perso il suo orientamento. Una certa conoscenza del suo atteggiamento non era del tutto corretta, quindi non ha potuto effettuare la valutazione di sicurezza essenziale", scrive Dawn Sumner, membro del team di Curiosity, geologo planetario dell'Università della California, in un aggiornamento della missione.

In poche parole, per un breve periodo di tempo, il rover non sapeva più dove si trovava. La perdita di questa "conoscenza" potrebbe portare a risultati piuttosto negativi. Ad esempio, facendo sbattere il braccio robotico in qualcosa o puntando erroneamente la telecamera verso il Sole, spiega Sumner. "Pertanto, Curiosity ha smesso di muoversi, congelandosi sul posto fino a quando non è stato recuperato il suo orientamento", aggiunge l'uomo. "Ha continuato a inviarci informazioni, quindi sappiamo cosa è successo e possiamo sviluppare un piano di recupero."

Una situazione del genere non ha preso alla sprovvista il team scientifico della NASA. Il rover ha superato numerose battute d'arresto da quando è atterrato nel cratere Gale nell'agosto 2012. Il veicolo spaziale ha avuto problemi con la sua memoria e le sue ruote, ma è sempre riuscito a superare il problema. Ciò gli ha permesso - di gran lunga - di oltrepassare il periodo previsto di due anni della sua missione che aveva lo scopo di valutare la capacità del cratere di sostenere la vita.

Attualmente, il veicolo spaziale sta scalando il Monte Sharp alla ricerca di indizi sulla transizione climatica che ha trasformato il Pianeta Rosso da un luogo relativamente caldo e umido al freddo mondo desertico che è oggi. In futuro, a far compagnia al rover arriverà anche il Mars 2020, che è in attesa di ricevere un nome ufficiale.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
4
Il rover Curiosity ha avuto un piccolo problemino su Marte