Russia sotto attacco hacker DDoS: Putin costretto a posticipare il suo discorso

Russia sotto attacco hacker DDoS: Putin costretto a posticipare il suo discorso
di

Un attacco hacker su larga scala sta interessando la Russia in questi minuti, al punto che il Cremlino è stato costretto a rinviare di un’ora il discorso che il presidente Vladimir Putin dovrebbe tenere al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (Spief).

Inizialmente previsto per le 14 ora italiane, il discorso del numero uno della Federazione Russa andrà in onda alle 15. Il motivo è da ricercare nel fatto che i server su cui si appoggia il Forum sono vittima di “massicci attacchi DDoS”, come confermato dal portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, il quale ha tranquillizzato tutti sul fatto che gli specialisti sono già al lavoro per risolvere il problema.

Gli attacchi, che però almeno al momento ancora non sono stati rivendicati da alcun gruppo di hacker, “sono iniziati ieri ed hanno interessato le reti internet ed il sistema di accreditamento dello Spief, il che ha provocato un intoppo con il rilascio dei badge per entrare nella sessione plenaria”.

L’evento durerà due ore e vedrà Putin affrontare la situazione economica globale. Al termine del discorso, il presidente risponderà alle domande dei partecipanti.

Non si tratta della prima controffensiva di questo tipo: lo scorso marzo la Russia è stata vittima di un attacco hacker senza precedenti a seguito dell’invasione dell’Ucraina.

Sempre a proposito di attacchi, qualche giorno fa è stato lanciato il più grande attacco DDoS della storia.

Quanto è interessante?
5