Russia, nuovo disegno di legge rende RuStore l'app store default su tutti gli smartphone

Russia, nuovo disegno di legge rende RuStore l'app store default su tutti gli smartphone
di

Il blocco del Play Store e dell’App Store in Russia in seguito alle sanzioni poste da Google ed Apple nei confronti del Cremlino ha portato al debutto del negozio di applicazioni alternativo RuStore, nato dalla collaborazione tra il governo e VK. Ebbene, ora il piano è quello di renderlo l’app store predefinito su tutti gli smartphone.

Come ripreso dalla filiale russa di Forbes, il governo ha presentato alla Duma un disegno di legge che prevede la preinstallazione obbligatoria di RuStore su “dispositivi elettronici”, da far passare il prima possibile cosicché la risposta alle sanzioni sia estremamente rapida.

Coloro che hanno scritto il documento e lo sostengono oggi hanno ribadito che l’incertezza nella fornitura di apparecchiature e nella stabilità delle infrastrutture richiedono un’azione tempestiva di questo tipo. Il disegno di legge, dunque, propone poi modifiche alle leggi sulla protezione dei consumatori e sull'informazione, permettendo così a RuStore di confermarsi come l’app store di riferimento fornito dal Ministero dello Sviluppo Digitale. Non è ancora chiaro, tuttavia, se le autorità russe decideranno di censurare le app pubblicate sul marketplace.

Ciò che è chiaro è che dopo un mese di test della versione Beta, RuStore è riuscito a convincere l’industria russa: Yandex, Sberbank, Tinkoff e altre importanti società del settore già sostengono la piattaforma e continuano a svilupparla con l’intento di renderla “conforme alle condizioni del mercato”.

Nel frattempo, Microsoft ha bloccato i download di Windows in Russia.

FONTE: Forbes
Quanto è interessante?
4