di

Nella giornata di oggi la Russia ha lanciato con successo, dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, un nuovo telescopio spaziale frutto di un progetto congiunto con la Germania e destinato a sostituire quello perso lo scorso mese di Gennaio.

Nel video presente poco sopra, diffuso dalla Roscosmos, si vede il razzo Proton-M con a bordo lo Spektr-RG mentre decolla dalla piattaforma di lancio. Inizialmente la missione era prevista per il 21 Giugno, ma è stata rinviata due volte a causa di un problema con la batteria.

Lo Spektr-RG sostituirà Spektr-R, di cui ha perso il controllo e che era stato etichettato dagli appassionati come "l'Hubble russo".

Spektr-R infatti era stato lanciato nel 2011 per osservare i buchi neri, le stelle di neutroni ed i campi magnetici. Anche il suo successore avrà compiti simili, ma lavorerà per completare la mappa la mappatura del mondo.

Si tratta di una missione estremamente importante per il programma spaziale russo, che negli ultimi anni ha dovuto fare fronte ad una serie di battute d'arresto, nonostante l'importanza delle navicelle spaziali Soyuz che sono ad oggi le uniche in grado di poter trasportare gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale. Il prossimo lancio verso l'ISS è previsto per il 20 Luglio, il giorno del cinquantesimo anniversario dal primo allunaggio, e vedrà tra i protagonisti l'italiano Luca Parmitano.

FONTE: Phys
Quanto è interessante?
7