Russia potrebbe smettere di portare gli astronauti americani sulla ISS: subentra SpaceX?

Russia potrebbe smettere di portare gli astronauti americani sulla ISS: subentra SpaceX?
di

Potrebbero esserci cattive notizie per gli astronauti americani, visto che la Russia sembra non essere intenzionata a rinnovare il suo impegno di portare questi ultimi sulla Stazione Spaziale Internazionale, perlomeno stando a quanto dichiarato poche ore fa dal Vicepresidente del governo della Federazione Russa, Yury Borisov.

Infatti, stando a quanto riportato dai colleghi del The Moscow Times, Borisov avrebbe dichiarato quanto segue: "In base al contratto della NASA, i nostri obblighi di trasportare gli astronauti americani da e verso la ISS termineranno con lo sbarco della Soyuz-MS ad aprile (2019, ndr)", lasciando intendere che la Russia non rinnoverà il contratto in questione. Le affermazioni sono state riportate anche da Interfax.

Per il momento, le dichiarazioni del Vicepresidente del governo della Federazione Russa, che non sono una vera e propria conferma, sono l'unica fonte ufficiale, ma la notizia era già nell'aria da tempo. Infatti, le relazioni tra Russia e Stati Uniti sono molto tese per via dei conflitti in Ucraina e Siria, nonché per le accuse di interferenza russa nelle elezioni presidenziali americane del 2016. Nonostante questo, la decisione del governo russo porrebbe fine a una collaborazione che va avanti dal 2011, con gli Stati Uniti che potrebbero trovare difficoltà nel trasportare i propri astronauti sulla ISS.

Nel frattempo, sembra che la NASA stia già cercando soluzioni alternative in vista della possibile decisione della Russia. In tal senso, stando a diverse fonti, l'Agenzia Spaziale starebbe collaborando con SpaceX per avviare alcuni voli di prova per portare i suoi astronauti sull'ISS. Questi dovrebbero avere luogo nel 2019.

Quanto è interessante?
7

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!

Russia potrebbe smettere di portare gli astronauti americani sulla ISS: subentra SpaceX?