Russia: salpata la centrale nucleare galleggiante, ma è allarme sicurezza

Russia: salpata la centrale nucleare galleggiante, ma è allarme sicurezza
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La Russia ha fatto salpare la centrale nucleare galleggiante Akademik Lomonosov, che navigherà per quasi 5 mila chilometri dal porto antico di Murmnask verso Chukotka nell'estremo oriente. Il progetto era stato annunciato qualche settimana fa, e l'agenzia nucleare Rosenergatom ha precisato che la centrale fornirà calore ed energia ad alcune aree.

Uno degli obiettivi però prevede anche l'alimentazione del complesso minerario Chaun-Bilibin, in Chukotka, che comprende delle miniere d'oro. La centrale è anche destinata a fornire elettricità alle piattaforme petrolifere offshore dell'Artico Russo, ma una delle idee è di collegarla ad un impianto di desalinizzazione, per produrre acqua dolce da mettere a disposizione dei futuri stati insulari.

Greenpeace ha mostrato tutte le proprie perplessità sul progetto, che è visto come molto rischioso. Alcuni rappresentanti dell'associazione internazionale infatti hanno citato i precedenti incidenti nucleari che hanno interessato la Russia e l'Unione Sovietica, ed hanno avvertito che la missione di Akademik Lomonosov aumenta il rischio d'inquinamento dell'Artico, una regione remota e scarsamente popolata priva di grandi strutture di risanamento.

Il lancio arriva a due settimane dall'esplosione di un motore a propulsione nucleare in un campo di prova navale russo nell'Artico, che ha portato alla morte di cinque ingegneri nucleari. L'attracco è previsto per fine Settembre, in quanto viaggia ad una velocità di 4-5 nodi (7-9 chilometri orari).

FONTE: BBC
Quanto è interessante?
8