La Russia sta sviluppando una lavatrice spaziale da inviare sull'ISS

La Russia sta sviluppando una lavatrice spaziale da inviare sull'ISS
di

La Russia ha annunciato lo sviluppo di una lavatrice spaziale appositamente per gli astronauti da utilizzare nello spazio. La produzione e sviluppo sarebbe stata affidata a RKK Energiya, un produttore di missili balistici, veicoli spaziali e stazioni, che ha pubblicato su YouTube un video in cui ha delineato i piani del progetto.

Rispetto alle lavatrici tradizionali che abbiamo modo di utilizzare quotidianamente, quelle spaziali non richiedono la gravità, oltre che quantità significative di acqua che devono essere immagazzinate da qualche parte e che non farebbero che altro che aumentare il peso di vestiti.

I membri di equipaggi che partecipano a missioni a lungo termine utilizzano gli stessi indumenti per diversi giorni consecutivi e si cambiano solo quando si sporcano. L'utilizzo di abiti sporchi potrebbe essere molto pericoloso e scomodo per gli astronauti, in quanto favorisce la propagazione di microbi pericolosi, soprattutto dopo le passeggiate spaziali.

RKK Energiya in un articolo pubblicato su varie testate specializzate, avrebbe sottolineato che la propria lavatrice potrebbe essere utilizzata ed incorporata nella Stazione Spaziale Internazionale. Gli autori stimano che ogni anno vengono trasportati all'ISS 450 chilogrammi di vestiti per soli tre astronauti. E questa quantità potrebbe aumentare fino a tre tonnellate per un viaggio di due anni su Marte che coinvolge sei membri.

Gli scienziati russi affermano che l'invece dell'acqua la lavatrice potrebbe sfruttare l'anidride carbonica prodotta dalla respirazione degli astronauti nei veicoli spaziali. Una sorta di sistema ad hoc trasformerebbe il gas in liquido ad alta pressione per pulire i vestiti.

Non è la prima volta che si parla di un progetto di questo tipo: in passato la NASA aveva commissionato un prototipo di un dispositivo di lavaggio a bassa potenza e consumo, per funzionare sulla Luna e Marte.

FONTE: Newsweek
Quanto è interessante?
5