Ryzen 3000 confermati per l'estate 2019, si vola con Zen 2

Ryzen 3000 confermati per l'estate 2019, si vola con Zen 2
di

Durante una presentazione agli investitori, AMD ha confermato l'arrivo dei nuovi Ryzen 3000 nel corso del 2019, orientativamente verso la metà dell'anno. Threadripper debutterà invece entro la fine del 2019.

I Ryzen 3000 utilizzeranno la nuova architettura Zen 2, basata su processo produttivo a 7 nanometri. Si richiederanno schede madri con socket AM4, dunque sarà garantita la retrocompatibilità per chi già monta un processore di serie 2000. Come accaduto per la scorsa generazione, anche in questo caso ci si aspetta un aggiornamento al bios per garantire il supporto alle nuove CPU.

AMD ha promesso notevoli miglioramenti rispetto alla generazione precedente, anche grazie al raddoppio dei core per ciascun CPU Complex (CCX). Questo corrispondeva originariamente a 4 core connessi a una cache di terzo livello da 8MB.

Tra le novità dell'architettura Zen 2 menzioniamo anche:

  • Miglioramenti alla pipeline dati
  • Raddoppio del calcolo in virgola mobile (256 bit)
  • Dimezzamento dell'assorbimento energetico per operazione
  • Miglioramento nella predizione delle diramazioni
  • Miglioramento nel prefetching
  • Ri-ottimizzazione delle istruzioni della cache
  • Op Cache più ampia
  • Incremento di banda per il Dispatch / Retire

AMD non dimentica nemmeno Spectre e varianti, promettendo una maggiore sicurezza verso minacce di questo tipo.

Come avevamo accennato, anche i nuovi Threadripper saranno commercializzati entro il 2019. Si tratta di soluzioni pensate per un utilizzo differente, e non indirizzate al mercato di massa. Così come i Ryzen 3000 saranno basati su architettura Zen 2 a 7 nanometri, ma avranno bisogno di schede madri con socket TR4.

FONTE: WCCFtech
Quanto è interessante?
2
Ryzen 3000 confermati per l'estate 2019, si vola con Zen 2