Ryzen 7 5800X3D e 3D V-Cache: come funziona la nuova tecnologia AMD?

Ryzen 7 5800X3D e 3D V-Cache: come funziona la nuova tecnologia AMD?
di

Nel corso della sua roboante presentazione al CES 2022 di Las Vegas, AMD ha presentato il Ryzen 7 5800X3D, primo processore destinato al mercato consumer dotato di tecnologia AMD 3D V-Cache. Ma come funziona esattamente e perché è così importante?

Prima di tutto, cerchiamo di comprendere come funziona la Cache. Si tratta di una memoria estremamente veloce ma al contempo di dimensioni molto ridotte, nascosta e accessibile dalla CPU ma non dall'utente, interamente gestita a livello hardware, dove vengono memorizzate informazioni di uso frequente per richiamarle in maniera quasi istantanea senza dover accedere sistematicamente alla memoria principale.

Esistono diversi "livelli" di cache, dalla L1, più veloce ma di dimensioni inferiori, a quelle più grandi e meno rapide, come la L3. Ognuna di queste travasa a cascata dalla più grande alla più piccola, dunque in ordine di velocità e, al contempo, di priorità, a seconda dei dati di cui necessita il processore.

Sebbene la L1 sia la più rapida, un ruolo cruciale nel velocizzare le operazioni è riservato proprio a L2 ed L3, poiché più capienti. Nell'informatica tradizionale, ogni porzione di memoria occupa un'area ben definita nel contesto del processore, in maniera planare e quindi l'una di fianco all'altra. La Cache 3D di AMD mira a stravolgere questo concetto con lo stacking, letteralmente impilando le memorie una sull'altra, creando dei veri e propri chiplet disposti in tutte e tre le dimensioni e dunque anche in altezza. Nel caso del 5800X3D, si arriverà a 32MB di Cache 2D, sovrastati da altri 64MB di 3D V-Cache.

Aggiungere un quantitativo maggiore di Cache, in alcuni scenari, potrebbe risultare molto più incisivo rispetto a un maggior numero di Core nell'ottenere un incremento delle performance. La stessa D.ssa Lisa Su, nel corso della kermesse di Las Vegas, ha mostrato alcuni benchmark preliminari del Ryzen 7 5800X3D, apparentemente superiore non solo al 5800X, con cui condivide nome e parte delle specifiche, ma anche al Ryzen 9 5900X con percentuali nel gaming che oscillano dal +9% al +36% a seconda del titolo, con una media di circa il 15%. Ma non è finita qui, dal momento che questa CPU dovrebbe essere in grado, sempre secondo la CEO di AMD, di ottenere risultati dal pareggio al +17% nel gaming anche rispetto al nuovissimo top di gamma di Intel con architettura ibrida, di cui abbiamo parlato nella nostra recensione dell'i9-12900K.

Quanto è interessante?
1
Ryzen 7 5800X3D e 3D V-Cache: come funziona la nuova tecnologia AMD?