Il sadismo potrebbe essere causato da un problema molto semplice: la noia

Il sadismo potrebbe essere causato da un problema molto semplice: la noia
di

A volte capita di avere pensieri violenti e casuali in pubblico. Il desiderio di ipotizzare e anticipare azioni scorrette e magari illegali è comune e, a quanto pare, è il modo in cui il cervello controlla i nostri confini. Il piacere di infliggere dolore agli altri, ovvero il sadismo, sembra invece causato dalla noia. Perché succede?

Secondo uno studio recente condotto dall’Università di Aarhus e pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology, la noia giocherebbe un ruolo importante nella manifestazione del comportamento sadico. Per comprendere questa correlazione, i ricercatori hanno esaminato nove studi unici riguardanti noia, voglia di fare male a qualcuno, trolling online e altro ancora.

Ebbene, in ogni singola ricerca emerge lo stesso, interessante risultato: il desiderio di danneggiare la vita altrui, che si tratti di adulti, bambini o anche animali, emergerebbe nella nostra mente a causa della noia che ci affligge. In alcuni studi si è parlato di semplici prese in giro nei confronti degli altri, in altri i partecipanti sono stati invitati a fare del male a dei vermi in caso di noia durante la visione di video di vario tipo – ovviamente si è trattato di un inganno, nessun verme è stato vittima di gesto alcuno da parte loro.

Qualsiasi fosse il contesto di manifestazione del sadismo, sembrerebbe dunque esserci una stretta correlazione tra esso e l’annoiarsi. Secondo i ricercatori, essa sussisterebbe in quanto consisterebbe nel tentativo di mitigare i sentimenti negativi associati all'annoiarsi, distraendo la mente nel modo più intrigante possibile sovrastando la negatività con qualcosa che ci stimoli. Non si tratta certamente dello stimolo corretto, ma ciò sarà soggetto di ulteriori studi futuri.

Rimanendo nella psicologia, una ricerca recente ha scoperto che indossare la mascherina ci rende più attraenti.

Quanto è interessante?
2