Salomone, mitico re della Bibbia tra leggende e contraddizioni

Salomone, mitico re della Bibbia tra leggende e contraddizioni
di

Salomone fu, secondo la Bibbia, l'ultimo Re del Regno unificato di Israele e Giuda, noto per la sua saggezza e per essere stato un grande sovrano, reggente nell'epoca d'oro di Israele.

Durante la sua reggenza venne costruito il famosissimo Tempio di Salomone in cui, si diceva, fosse custodita l'Arca dell'Alleanza e dove, successivamente, si dice che i Templari abbiamo costruito il loro quartier generale e abbiano trovato il Santo Graal.

Ma forse quello che si sa di più di Salomone è che fu un re molto saggio e giusto, benché non esistano fonti ufficiali a documentarne perfino l'esistenza tanto che alcuni storici ritengono non sia mai esistito.

Nonostante tutto si dice che sia stato proprio Salomone a scrivere uno dei più famosi scritti sulla demonologia perché, oltre a tutte le sue qualità, sapeva evocare i demoni e parlare con loro nonché costringerli ad ubbidirgli.

Tradizionalmente a Salomone vengono attribuiti "Il Trattato magico di Salomone" e la famossisima "Chiave di Salomone", due grimori (ovvero libri di magia) benché si crede che, almeno il primo, risalga al tardo Medioevo o al Rinascimanto.

La Chiave di Salomone è un libro piuttosto famoso e facilmente reperibile che da indicazioni su come evocare e "addomesticare" i 72 demoni presenti nel libro, dove e quando sarebbe meglio praticare il rituale di evocazione.

Il secondo, invece, è molto meno famoso anche se è considerato il precursore della Chiave.
Si dice che il Trattato magico di Salomone, rimasto nascosto e semi sconosciuto per molto tempo, giunse a Venezia dal decadente Impero Bizantino ma anche che, in verità, il grimorio venne tradotto da un originale ebraico in lingua latina da un rabbino che poi lo portò in Provenza.

Oppure, ancora, che sia stato creato ad hoc perché non esistono vere e proprie prove dell'esistenza del testo prima del diciassettesimo secolo.

Il libro di demonologia è diviso in due parti e ciascuna delle due tratta della così detta magia pratica. Il testo spiega, ad un novello praticante, tutti i preparativi che deve intraprendere per lanciare le magie presenti al suo interno.

Tuttavia è paradossale se si pensa che un celebre personaggio della Bibbia come Salomone sia stato il fautore di questo manoscritto associato alla magia nonchè, di fatto, uno dei più importanti evocatori di demoni che siano mai esistiti.

Quanto è interessante?
2